Ru486, tagli scolastici, Roy Paci e un intercity da record: news da Genova COMMENTA  

Ru486, tagli scolastici, Roy Paci e un intercity da record: news da Genova COMMENTA  

Strillone

Cosa succede in città?

Lasciando da parte le varie polemiche che seguono il derby della Lanterna vediamo un po’ cosa è successo, cosa succede e cosa succederà in città.

Ru486- La pillola della discordia
Se a pochi chilometri di distanza, come ad esempio a Torino del neo presidente Cota, è qualcosa da sussurare tra un dogma e un tabù qui, a Genova e alla faccia dell’improbabile Li-Monte (fantasticata unione tra Liguria e Piemonte), c’è già chi ha scelto di usarla. Il primario di Ginecologia, il professor Gabriele Vallerino, garantisce l’assoluto rispetto sulla privacy della sua paziente che dopo le visite, se tutto in regola, potrà assumere la pillola abortiva; l’ormai nota RU486 che da giovedì sarà presente nella farmacia dell’ospedale.

Tagli scolastici- Continua invece a perdere pezzi la scuola ligure che da settembre perderà 491 posti di insegnamento, nonostante il numero di alunni pressoché stabile. La notizia viene confermata da Sara Pagano, direttrice dell´Ufficio Scolastico Provinciale.

Odissee ferroviare– Disagi e ritardi per una linea ferroviaria che non ha pietà dei suoi pendolari:la Genova-La Spezia, tre ore e venti minuti è il tempo che un Intercity notte ci ha messo a percorrere la tratta a causa di “un problema al sistema automatico del passaggio dei treni”, spiega Trenitalia, nella stazione di Corniglia.

L'articolo prosegue subito dopo

25 Aprile– Ancora da definre il luogo per la manifestazione “Il prezzo della libertà” visto che la presenza di Roy Paci e gli Aretuska ha suscitato più entusiami del previsto con ben oltre duemila richieste.

(immagine dimostrativa tratta dalla rete)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*