Rugby World Cup, Italia sconfitta dalla Francia COMMENTA  

Rugby World Cup, Italia sconfitta dalla Francia COMMENTA  

Cuore, gambe, spalle e polmoni li hanno messi, di questo non si può proprio dubitare.

Era quello che ci voleva, e gli azzurri del rugby, all’esordio ai mondiali d’Inghilterra, dal punto di vista della grinta, non hanno deluso.


Solo che, per mettere in difficoltà gli avversari, avversari come la Francia, ci vuole anche la testa e, da questo punto di vista, l’Italia è stata molto deludente.


Falli e conseguenti calci regalati e anche qualche ingenuità difensiva sono stati la costante del match, con il francese Michalak che a un certo punto quasi era incredulo di fronte alla possibilità di portare a casa così tanti punti solo spedendo l’ovale fra i pali. Proprio lui, poi, che di calci è uno specialista come pochi altri (e, detto per inciso, un paio, ieri sera, li ha pure sbagliati).

Il risultato finale di 32 a 10 per i francesi racconta bene l’andamento del match, in cui l’Italia non è mai riuscita a graffiare, ma il dettaglio tecnico dei troppi falli è la vera chiave di lettura della partita.


Gli azzurri sono stati infatti capaci di tenere bene a freno gli avversari in più occasioni, ma tutte le volte che si è trattato di ripartire e cambiare e passo, un fallo è arrivato a regalare un vantaggio alla Francia.

L'articolo prosegue subito dopo


Nei prossimi match, fermi restando grinta e concentrazione, in cui l’Italia non ha per nulla difettato, è chiaro che errori di questo tipo non potranno più essere commessi.

La qualificazione non è ancora compromessa, ma ora passa per la vittoria sull’Irlanda (molto molto improbabile, ma i mondiali sono i mondiali, tant’è che ieri il Giappone ha battuto il Sudafrica), sul Canada e sulla Romania (più probabili, ma anche con questi avversari si perde, se si regalano penalità su penalità).

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Rugby World Cup, Italia sconfitta dalla Francia | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*