Rugby World Cup, Nuova Zelanda e Australia in finale

Sport

Rugby World Cup, Nuova Zelanda e Australia in finale

Giocate le sfide di questo fine settimana, ai campionati mondiali di rugby non resta che definire il nome della squadra campione.

Sabato, nella prima semifinale, la Nuova Zelanda ha vinto per 20 a 18 contro il Sudafrica. Una vittoria difficilissima, perché gli Springboks hanno giocato una partita mirabile, mettendo in campo gioco, schemi, intelligenza e grinta. Sono stati in vantaggio più volte e per diverso tempo, ma, alla fine, gli All Blacks si sono davvero dimostrati la corazzata che tutti si aspettavano: i neozelandesi sono, senza mezzi termini, fortissimi. Velocissimi e potenti in attacco, attenti in fase difensiva, eccezionali in mischia e quando si tratta di guadagnare metri con l’aiuto della forza bruta. Vederli vincere è veder vincere il rugby, perché la Nuova Zelanda rappresenta senza alcun dubbio l’espressione più classica e migliore di questo sport, almeno in questo momento. Inutile dire che si presentano alla finale da favoriti.

Ieri invece, nella seconda semifinale, l’Australia si è liberata di una straordinaria Argentina per 29 a 15 grazie a due mete segnate e trasformate in apertura.

Per il resto, una partita molto equilibrata, in cui ad un certo punto è sembrato a tutti di voler entrare in campo ad aiutare i Pumas, eccezionali combattenti che hanno affrontato a testa alta una squadra senz’altro molto più forte, veloce, tecnica ed esperta. I Wallabies hanno centrato la finale, ed è giusto così, perché sono forse gli unici che possono pensare di giocarsela con i vicini neozelandesi, anche se, come detto, è a questi ultimi che va il ruolo di favoriti. Il clima da derby in cui si giocherà l’ultima partita del mondiale, però, potrebbe regalare molte sorprese. Vedremo.

La finale è in programma il 31 ottobre, mentre quella per il terzo e quarto posto sarà disputata il giorno prima. Per la prima volta, la finale si gioca tutta all’interno di un continente (l’Oceania). Per la seconda volta, in finale non c’è neppure una squadra europea (era già successo nel 1995, finale Sudafrica contro Nuova Zelanda).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche