Russia, Lavrov dubita delle prove fornite dagli Usa sull’uso di armi chimiche

Esteri

Russia, Lavrov dubita delle prove fornite dagli Usa sull’uso di armi chimiche

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

«Ci hanno mostrato alcuni materiali che non contengono nulla di concreto e che non ci convincono. Non ci sono né mappe geografiche né nomi. Inoltre ci sono molte incongruenze, restano moltissimi dubbi»: così il ministro degli Esteri Lavrov dubita delle prove fornite dagli Usa sull’uso di armi chimiche da parte di Damasco.

Intanto gli Stati Uniti hanno deciso di aspettare il voto del Congresso prima di decidere su un eventuale attacco. Attacco che quasi sicuramente ci sarà. La Marina Militare americana ha infatti dato ordine alla portaerei a propulsione nucleare «Uss Nimitz» e alla sua squadra navale, comprendente quattro cacciatorperdiniere e un incrociatore, di fare rotta dall’Oceano Indiano verso ovest, attraversando il Mare Arabico in direzione del Mar Rosso, come hanno riferito fonti riservate del Pentagono.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche