Ruzzlemania, è allarme COMMENTA  

Ruzzlemania, è allarme COMMENTA  

Ruzzle è ormai un fenomeno. Dappertutto ci sono persone che utilizzano il proprio smartphone per giocare a questo gioco, che ha conquistato tutti, dai più giovani agli adulti.

Leggi anche: Roma: in occasione del Giubileo sospesa la circolazione di armi, munizioni ed esplosivi

Fino a quando si dedica a Ruzzle il tempo destinato all’attesa di metropolitana, mezzi pubblici e amici ritardatari il problema non si pone. Giocare aiuta ad ingannare il tempo quando l’attesa si fa lunga o noiosa.

Leggi anche: Codacons: in arrivo una stangata da 30 milioni per le famiglie, con il caro-benzina

Ma pare che ci sia gente che si dedica a Ruzzle anche di notte, sacrificando ore di sonno. La Ruzzlemania sta mietendo le sue prime “vittime”, ossia soggetti che sviluppano nei confronti del gioco una vera e propria dipendenza.

L’allarme viene dal dottor Tonioni, che dirige il Centro per le psicopatologie da web del Policlinico “Gemelli” di Roma.

Leggi anche

uomo-gaurda-tv-2
News

Vedovo scopre moglie defunta in tv, ma la realtà è diversa

Vicenda shock in Inghilterra, raccontata dal tabloid Mirror.  Un uomo, Mohamed Abragh, originario di Casablanca, in Marocco, ha creduto per due anni di aver perso la moglie in un terribile incidente stradale, dove l’auto ha preso fuoco e così pure il corpo della donna. Senonchè il “vedovo” ha rivisto quest'ultima in tv appunto due anni dopo in un noto programma televisivo che cerca di far riunire dopo tanto tempo parenti o persone care : la presunta vittima dell'incidente era infatti ospite nel tentativo di ritrovare suo marito, dopo aver probabilmente perso la memoria e aver vissuto una serie di equivoci. L'uomo non aveva potuto scoprire che a morire Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*