Ryanair, brutta sorpresa: 2000 voli cancellati per 6 settimane, le cause
Ryanair, brutta sorpresa: 2000 voli cancellati per 6 settimane, le cause
Attualità

Ryanair, brutta sorpresa: 2000 voli cancellati per 6 settimane, le cause

auto

Brutto colpo per chi deve volare con Ryanair: la compagnia low cost ha deciso di cancellare almeno 2000 voli, circa 50 al giorno per le prossime sei settimane. Ecco perchè

Una sorpresa inaspettata per tutti i passeggeri della più importante compagnia low cosot d’Europa. Ryanair ha infatti deciso di procedere alla soppressione o cancellazione di oltre 2000 voli, con una cadenza di circa 50 voli al giorno, per le prossime sei settimane. Una decisione che ha scatenato un vero e proprio putiferio, considerato l’enorme quantitativo di persone, 116,8 milioni di passeggeri nel solo 2016, che quotidianamente utilizzano gli aerei della compagnia per spostarsi tra un Paese e l’altro nel continente europeo. L’annuncio è stato dato attraverso una nota, comunicando che fino agli ultimi giorni del mese di ottobre, Ryanair dovrà annullare tra i 1680 e i 2100 voli, pari a poco meno del 2% dei suoi 2500 collegamenti quotidiani; il motivo è da ricercarsi nella volontà di miglioramento del “tasso di puntualità dei viaggi, passato – si legge, dal 90% a meno dell’80% nelle prime due settimane di settembre a causa degli scioperi dei controllori di volo, dal maltempo e dall’impatto crescente delle ferie di piloti e personale di cabina”.

Nella nota, la compagnia di Dublino sottolinea che “si tratta di performance inaccettabili per Ryanair e i suoi clienti”. Ciò però non ha placato l’ondata di critiche da parte di migliaia di utenti sul web nei confronti dell’azienda, palesando la possibilità che dietro alle cancellazioni vi siano questioni operative dell’azienda piuttosto che al maltempo e agli scipoeri.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, Ryanair si troverebbe con un numero di equipaggi inferiore alla media consueta, in virtù di un passaggio burocratico importante; per questo la low cost starebbe contattando i piloti in ferie chiedendo loro di riprendere servizio, il tutto a causa di un cambio di calendario, passando dal Flight Time Limitations, che parte il 1 aprile per concludersi il 31 marzo dell’anno successivo, al classico gregoriano, il tutto a partire dal 2018. E’ stata la Irish Aviation Authority a stabilirlo ma in questo modo Ryanair si è ritrovata con soli nove mesi al posto che dodici, per far smaltire ai dipendenti le ferie.

Ryanair si scusa con i suoi clienti, il comunicato

Nella nota Ryanair si scusa con i suoi clienti sottolineando che “annullando meno del 2% dei nostri voli fino al debutto dell’orario invernale a novembre, possiamo riportare il nostro tasso di puntualità al livello del nostro obiettivo annuale del 90%”.

Il capo della comunicazione Robin Kiely ha aggiunto che “dobbiamo però mettere a riposo il personale”. Da qui le scuse “per ogni inconveniente causato ai passeggeri da queste cancellazioni. I clienti toccati verranno contattati direttamente per offrire loro di essere imbarcati su un volo alternativo e/o essere risarciti”.

Nella sola giornata di ieri, 15 settembre, sono stati cancellati 82 voli, comprese quelli in partenza o in arrivo negli aeroporti italiani. Per la giornata di oggi, sabato 16 settembre, sono stati annullati 80 voli. “I voli della nostra compagnia – ha aggiunto Kiely al Corriere – sono da intendersi come regolari a meno che il viaggiatore non riceva una mail di cancellazione del viaggio. Per questo consigliamo ai nostri passeggeri di controllare il loro indirizzo di posta elettronica fornito al momento della prenotazione”. Ad oggi tutti i viaggiatori dei voli fino al prossimo 20 settembre sono stati avvisati delle cancellazioni.

1 Commento su Ryanair, brutta sorpresa: 2000 voli cancellati per 6 settimane, le cause

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche