Sabato 24 in Piazza Duomo a Milano, di scena i Duran Duran COMMENTA  

Sabato 24 in Piazza Duomo a Milano, di scena i Duran Duran COMMENTA  

Erano caduti quasi nel dimenticatoio, i Duran Duran, uno dei gruppi più amati e apprezzati del panorama musicale internazionale negli anni ’80. E invece dimostrano di avere sette vite come i gatti, ritornandoo alla ribalta con un nuovo album , il quattordicesimo della loro storia tormentata, tra addi, ritorni, pause di riflessioni e clamorose reunion.

Leggi anche: Marilyn Manson: due date in Italia a luglio 2017


Si intitola Paper Gods la loro ultima fatica discografica, che sarà di scena in  un concerto-evento in programma sabato 24 ottobre in Piazza Duomo a Milano, dove si daranno appuntamento le ex teenager degli anni ’80, per tornare a strapparsi i capelli nel ricordo di un’epoca storica della musica mondiale che diede i natali al rock progressivo, fortemente influenzato dalla creatività musicale britannica.

Leggi anche: Truffa biglietti online: Mengoni e Ferro solidali con i fan


Ci abbiamo messo due anni a fare questo album – ricorda il bassista John Taylor alla stampa –  d’accordo l’immediatezza, ma per me sono due le cose fondamentali: da una parte il suono, dall’altra un certo atteggiamento.

Mi spiego: un pezzo come Brown Sugar dei Rolling Stones, con quel testo, oggi non lo scriverebbe nessuno. La società è cambiata, in questo momento verso le donne c’è più rispetto‘.

Il panorama musicale, dai tempi delle grandi hit dei Duran, come Save a Prayer, Wild Boys, Reflex e Ordinary World è cambiato totalmente.

L'articolo prosegue subito dopo

Oggi i giovani fruiscono della musica attraverso gli strumenti introdotti dalla rivoluzione digitale, e dischi e cd sono diventati ormai obsoleti, ma i Duran Duran non disperano di potere ancora raggiungere il cuore dei propri fan attraverso la tradizione: ‘Fare un album nel 1992 era diverso dal farlo oggi. Conosco un sacco di gente che non compra più dischi. Noi vogliamo arrivare anche a loro’.

John Taylor conclude la sua intervista tirando qualche frecciatina alla musica moderna, troppo votata all’elettronica e poco ispirati dalla musa della melodia: ‘Hai presente, quando entri in un locale per berti una cosa, e c’è questo ‘tum-tum-tum’ ossessivo sullo sfondo? Ecco, credo che nemmeno il peggior heavy metal sia una roba tanto idiota‘.

 

Leggi anche

babbo-natale
Cultura

Babbo Natale esiste o no

Ci sono ancora bambini che credono a Babbo Natale e attendono con ansia di ricevere i suoi doni a Natale. Ma quanto c'è di reale in questo personaggio? La maggior parte dei genitori si sente rivolgere la fatidica domanda “Babbo Natale esiste o no?” dai propri figli appena riescono a percepire la realtà distinguendola dalla fantasia. Per alcuni questo momento arriva presto (fra i 3 e i 9 anni), per altri si prolunga un po’. Una cosa è certa: nell’immaginario collettivo dei più piccoli il personaggio di Babbo Natale ha persino soppiantato Gesù Bambino. Per i bimbi in tenera età Leggi tutto

2 Trackback & Pingback

  1. Sabato 24 in Piazza Duomo a Milano, di scena i Duran Duran | Ultime Notizie Blog
  2. Sabato 24 in Piazza Duomo a Milano, di scena i Duran Duran | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*