Sabato in piazza contro la Stazione Foster e Tunnel Tav

Firenze

Sabato in piazza contro la Stazione Foster e Tunnel Tav

Si vuole imporre a Firenze un progetto di tunnel e stazione sotterranea: inutile per i trasporti; dannoso per la città e l’ambiente; folle per i costi che avrà. Sembrano essere quasi tutti d’accordo, ma si continua con i lavori, per questo da qualche settimana i Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze denunciano una certa omertà nelle istituzioni, in particolare Ragione Toscana ed ovviamente Ferrovie dello Stato. Dunque, contro Sottoattraversamento Tav e stazione Foster, i comitati hanno deciso di tornare in piazza sabato 9 ottobre alle ore 15 in piazza SS. Annunziata. A capitanare il corteo di protesta saranno i consiglieri comunali Ornella De Zordo, Eros Cruccolini, Valdo Spini e Tommaso Grassi. “Il sottoattraversamento è un’opera molto pericolosa, come è acclarato da tutti i pareri tecnici – ricordano i consiglieri – che certificano il rischio per un consistente numero di edifici lungo il percorso. Rischio che non si limita al momento dello scavo ma si protrae nel tempo per le modificazioni della falda sotterranea”.

“E’ un’opera – rincarano i consiglieri – che comporterà oltre dieci anni di cantieri, con impatti pesantissimi sulla qualità dell’aria, sul traffico, sulla salute dei cittadini.

E’ un enorme spreco di denaro pubblico, in tempi di crisi drammatica, quando ci sarebbero tanti interventi più urgenti e necessari. E’ sostanzialmente inutile, perché esistono alternative più convincenti. L’Alta Velocità, infatti, sta già passando dal nodo di Firenze dal dicembre 2009 e ferma a Campo di Marte e S.M.Novella”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*