Sale su treno per fare un selfie e resta folgorata COMMENTA  

Sale su treno per fare un selfie e resta folgorata COMMENTA  

L’ossessione per i selfie può essere fatale. Come è successo a questa diciottenne romena Anna Ursu, che è morta in una maniera a dir poco assurda. Dopo essere salita sul tetto di un treno per scattare quello che aveva definito “il selfie definitivo”, la ragazza ha intercettato accidentalmente un filo dell’alta tensione ed è rimasta folgorata. Il grave episodio è avvenuto presso la stazione ferroviaria di Iasi, in Romania.

Leggi anche: Vivere in 24 mq: Carmel Building, primo palazzo di micro appartamenti a New York


Qui Anna si era recata insieme ad un amico per provare a salire su un convoglio e scattare un selfie stravagante. Mentre la ragazza si è sdraiata sul tetto deve aver urtato per caso un cavo elettrico e questo è stato fatale per lei. Una scossa di 27.000 volt ha attraversato il suo povero corpo provocandole una morte immediata.

Leggi anche: “La birra migliora le prestazioni sessuali degli uomini”. Lo spiega la sessuologa Kat Van Kirk


La 18enne è deceduta in ospedale a causa delle gravissime ustioni riportate, mentre il suo amico è ricoverato ma non è in pericolo di vita. E’ stato il ragazzo a spiegare agli inquirenti la dinamica dell’assurdo incidente: un portavoce dell’ospedale che comunque la ragazza sarebbe morta, anche se non avesse toccato il filo, in quanto il treno era circondato da una eccessiva potenza elettrica.

Leggi anche

Style

Transgender famosi e poco conosciuti

Il termine "transgender" è molto di moda oggi: quale significato, persone classificabili, lista dei più famosi e conosciuti al mondo, nomi non popolari Il termine transgender è diventato di grande moda, spesso se ne sente parlare ma, in effetti, nessuno ha ben chiare le idee dato che anche nella lingua italiana sono differenti i significati del termine a seconda del contesto in cui si utilizza la parola. Per quanto concerne la sua origine etimologica, è da ricondursi al movimento LGBT, nato negli USA intorno ai primi anni ‘80, per indicare un movimento di stampo politico che avversa la logica eterosessista Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*