Salento, la bellezza dello scoglio a forma di delfino

Viaggi

Salento, la bellezza dello scoglio a forma di delfino

Salento

Come se ce ne fosse bisogno, il Salento dimostra ancora la bellezza dei propri posti con un isolotto a forma di delfino nelle acque di Santa Maria di Nardò

Un drone guidato a regola d’arte, un occhio attento e molta pazienza. Questa è la descrizione di Emiliano Peluso, fotografo originario di Porto Cesareo nel Salento. È lui l’autore degli scatti che hanno portato alla luce l’esistenza di un curioso isolotto a forma di delfino. L’isolotto si trova nelle acque di Santa Caterina di Nardó, una bellissima località balneare in provincia di Lecce.

Le immagini dell’isolotto scattate dall’alto mettono in evidenza la somiglianza delle rocce con il cetaceo. Volare è stato sempre il sogno di noi umani, spiega Peluso parlando delle potenzialità dei droni. Queste nuove macchine ci permettono in qualche modo di volare, immortalando la nostra fantastica terra dalla prospettiva aerea. “Tutto ciò è davvero emozionante – continua il fotografo salentino. – In questo modo è possibile scoprire alcune bellezze naturali alle quali prima non si faceva caso”.

Un’altra meraviglia era stata scoperta a Porto Cesareo. Qui dall’alto la costa assume un aspetto magico e romantico, con addirittura un isolotto a forma di cuore.

In località L’Approdo, a qualche centinaio di metri al largo di torre Chianca e a poca distanza dall’isola della Malva, fa la sua comparsa anche questo particolare scoglio. A individuarlo è stato il videomaker Roberto Leone, anche lui grazie all’utilizzo di un drone. Il fotografo era impegnato nella realizzazione di un documentario sull’area protetta della zona. Come testimoniano anche le immagini raccolte tramite Google Maps, la distanza fra l’isolotto e la costa è davvero limitata. Il romantico avvistamento è stato quindi confermato in tutta la sua bellezza.Dunque, con l’isola a forma di cuore e quella a forma di delfino, se mai ce ne fosse bisogno il Salento e le sue forme continuano a destare meraviglia.

Santa Caterina di Nardò, gioiello tra i gioielli del Salento

Santa Caterina di Nardò, in provincia di Lecce, è posta sulla costa ionica, a circa sette chilometri dal capoluogo comunale. È formata da una parte collinare dove si trovano le Cenate e da una parte a ridosso del mare, il lungomare.

Il territorio è costituito da colline, mentre la costa è piuttosto bassa e scogliosa, tranne alcuni tratti con sabbia.

La conformazione del territorio è dovuta al progressivo innalzamento e abbassamento del livello del mare. L’evento è testimoniato dalla presenza di molti fossili di specie marittime sulla terraferma. Il paesaggio si mostra quindi formato da una serie di gradoni che discendono verso il mare. Sono anche presenti molte grotte nelle pareti rocciose. È poco distante da Porto Cesareo e da Gallipoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche