Salice Salentino Rosso Doc La Carta Riserva 2011, Candido COMMENTA

la-carta2

L’azienda vitivinicola Candido si trova in località San Donaci, nella provincia di Brindisi, ed è una delle cantine storica della Puglia del vino dato che la fondazione risale al lontano 1929. Qui possiamo trovare l’ottima quantità abbinata all’ottima qualità, con una produzione annua che si aggira intorno al milione e seicentomila bottiglie da circa centoquaranta ettari vitati; i protagonisti sono da un lato i vitigni del territorio, Negroamaro, Montepulciano, Primitivo, Malvasia, Aleatico e Fiano, dall’altra quelli internazionali, Chardonnay, Pinot Grigio e Cabernet Sauvignon.

Oggi ci versiamo nel calice il Salice Salentino Rosso Doc La Carta Riserva, composto al 95% da Negroamaro e al 5% da Malvasia Nera: il frutto della vendemmia 2011 si presenta di un bel colore rosso rubino luminoso, molto consistente, mentre al naso regala intense note di frutti bosco, rabarbaro, pepe  nero e cacao.

Leggi anche: Il nostro Paese è il primo produttore di vino al mondo, la Francia seppur con rammarico ammette il sorpasso

In bocca si percepisce caldo e abbastanza morbido, molto gustoso e ricco di frutto, con una vena fresco – sapida decisamente piacevole e tannini ben delineati; il finale lungo e persistente ben si addice ad un abbinamento con carni succulente cotte alla griglia.

Commenta per primo "Salice Salentino Rosso Doc La Carta Riserva 2011, Candido"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*