Salisburgo in largo la Foppa ed in duomo COMMENTA  

Salisburgo in largo la Foppa ed in duomo COMMENTA  

L’ente del turismo di Salisburgo ha scelto Milano come teatro della promozione turistica per l’estate 2009. «L’intento è quello di avvicinare le due città e far conoscere ai cittadini milanesi la travel experience che la regione austriaca è in grado di offrire – spiega Martina Mellinger, marketing manager dell’ente del turismo salisburghese -.

Abbiamo scelto Milano come principale rappresentante del mercato incoming italiano: infatti il 25% dei 400 mila pernottamneti che annualmente registriamo, proviene dal capoluogo meneghino». Dati alla mano, nel 2008 sono stati 135 mila i pernottamneti a Salisburgo da parte dei turisti italiani, facendo del Belpaese il quarto mercato dopo Austria, Germania e Usa.

Una baita, spot radio e una campagna sulla free press, le attività pianificate dall’ente con l’intento di far conoscere la varietà dell’offerta turistica del salisburghese.

«Abbiamo creduto che fosse necessario individuare un’iniziativa promozionale originale – spiega Federico Attore, direttore generale di Comunica Attore -. Abbiamo avuto il via da parte del Comune di Milano per procedere all’installazione di un baita park in alcuni luoghi strategici della città.

L'articolo prosegue subito dopo

Si tratta di un info point che a partire dal primo maggio, per tutto il mese farà conoscere la proposta estiva della regione austriaca tentando di avvicinare grandi e piccoli alla cultura salisburghese». La stessa campagna propone un visual che darà l’idea del mix culturale della regione: la Galleria Vittorio Emanuele si trasformerà in un prato alpino con escursionista e mucca al pascolo, mentre in primo piano spicca un violinsta settecentesco che rievoca le melodie di Mozart. «Ogni anno – conclude Mellinger – a Salisburgo ospitiamo oltre 4 mila eventi culturali, in particolare dedicati alla musica classica e al teatro».

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*