Salma dimenticata all’ospedale San Luca

Milano

Salma dimenticata all’ospedale San Luca

Il fatto è stato denunciato dal figlio che a stento ha riconosciuto la salma del padre, quando è andato a rendere l’ultimo omaggio prima del funerale.

Oltre al dolore per la perdita del padre ha dovuto subire lo strazio di vederne il corpo totalmente gonfio e tumefatto, tanto che non è stato neppure possibile vestirlo come il figlio avrebbe voluto.

Il Direttore Sanitario Daniela Marzorati ha espresso tutto il suo dispiacere per l’accaduto spiegando che: ” Dai registri in nostro possesso, quell’uomo doveva essere messo in una cella frigorifera 24 ore dopo il decesso, ma la persona che doveva occuparsene non l’ha mai fatto”. La persona in questione è l’addetto ai servizi funerari di una azienda esterna a cui l’ospedale si appoggia.

Difficile per il figlio dimenticare quell’immagine straziante, ha avuto anche la forza di fare alcune foto e non ha intenzione di farla passare liscia a chi gli ha procurato tanto dolore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche