Sampdoria-Brescia: precedenti e probabili formazioni

Calcio

Sampdoria-Brescia: precedenti e probabili formazioni

Poco più di un anno dopo, Samp e Brescia sono di nuovo di fronte. Allora la strenua lotta riguardava la salvezza in Serie A e nonostante, anzi forse a causa di, la spettacolare sfida di Marassi, terminata 3-3 il 1° maggio 2011, alla fine l’amarezza fu doppia. E pure quest’anno il destino sembra essersi divertito a mettersi in mezzo: molto probabilmente al massimo una sola tra le due potrà qualificarsi per i playoff, a meno di crolli di chi sta davanti. Ed a rendere più elettrica l’atmosfera c’è la presenza sulla panchina doriana di Beppe Iachini, uno che la retrocessione con le Rondinelle non l’ha ancora digerita.

Sampdoria: più che sette risultati utili, sono state le fatiche di Sisifo. Pur non avendo perso per oltre un mese, la Samp non è ancora riuscita ad agganciare la zona playoff ed anzi il brutto ko di Crotone ha fatto riprecipitare a valle il masso.

La distanza da recuperare è ancora di quattro punti, come se quasi nulla fosse stato fatto negli ultimi quaranta giorni. Ma Iachini non si perde d’animo, conscio del fatto che dopo il restyling di gennaio la sua squadra ha perso in qualità ma recuperato in agonismo e combattività: anche per questo la sconfitta in Calabria ha fatto ancora più male perché a mancare è stata proprio la voglia di vincere, come se gli ultimi due successi consecutivi avessero fatto pensare che tutto fosse facile. Per lo spareggio contro quella che è forse l’avversaria più temibile (ma i posti in palio sono uno o due?) Iachini ha a disposizione quasi tutta la rosa: fuori solo Castellini e Padalino e gli squalificati Berardi e Costa, tornano anche Romero e Pozzi ma solo il portiere sarà titolare. L’attaccante si mette in fila dietro all’intoccabile Pellè che farà coppia con il grande ex Eder. Indisponibili: Castellini, Padalino. Squalificati: Berardi (2), Costa.

Brescia: se la Samp deve agguantare almeno la sesta piazza, le Rondinelle possono permettersi di giocare con la mente libera.

Ma non troppo: perché se è vero che a dicembre nessuno avrebbe pensato di vivere una primavera in alta quota, è innegabile anche che da Calori in giù non si vuole sentire la parola “accontentarsi”. Perché una squadra che perde una partita su quindici e mette al tappeto anche Torino e Verona non può porsi limiti, a patto di giocare sempre con la stessa attenzione ed umiltà: poche concessioni allo spettacolo ma tanta corsa ed opportunismo, che è poi quello che ci vorrebbe anche negli eventuali playoff. Un solo problema di formazione per Calori, la sostituzione dello squalificato Salamon: sembra certo l’impiego in regia di Fausto Rossi con Mandorlini mezz’ala. Sicura anche la conferma del modulo con una punta sola. La partita si deciderà a centrocampo tra due reparti molto folti. Indisponibili: Budel. Squalificati: Salamon.

Precedenti: Marassi è stregato per il Brescia, almeno in Serie B. Nei cinque precedenti tra i cadetti infatti la Samp ha vinto in ben tre occasioni a fronte di due soli pareggi, il secondo dei quali risalente all’ultimo incrocio in seconda serie, lo 0-0 datato 5 settembre 1999.

Non solo, i lombardi sono andati a segno in una sola occasione, nel 2-2 del 4 maggio 1980: alla doppietta di Alviero Chiorri risposero le illustri firme di Bortolo Mutti e Gianni De Biasi, futuri tecnici di successo. Una rimonta decisiva verso la promozione conquistata a fine anno dalle Rondinelle di Gigi Simoni. Fragoroso il 5-0 del 7 febbraio 1982: a segno un giovanissimo Andrea Manzo e Zanone con una doppietta a testa e Sasà Vullo.

Probabili formazioni. Sampdoria: Romero; Rispoli, Gastaldello, Rossini, Laczko; Munari, Obiang, Renan; Juan Antonio; Pellè, Eder. Brescia: Arcari; Martinez, De Maio, Caldirola; Zambelli, M. Mandorlini, F. Rossi, Vass, Daprelà; El Kaddouri; Jonathas.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche