Sampdoria: la conferenza stampa di presentazione di Montella

Sampdoria: la conferenza stampa di presentazione di Montella

Calcio

Sampdoria: la conferenza stampa di presentazione di Montella

Nella conferenza stampa di presentazione di Vincenzo Montella, un raggiante Massimo Ferrero ha avuto parole di elogio per il nuovo tecnico, tanto cercato dal numero uno blucerchiato e raggiunto dopo una lunga trattativa con i fratelli Della Valle: ‘Montella sapete tutti chi sia, qualsiasi cosa dica potrebbe essere giusta o sbagliata. Lo ringrazio di cuore perché è un vero talento, lo dice la storia. E dopo varie proposte ha scelto l’amore per questi colori. Ha rifiutato i grandi club mondiali, non ho altro da dire se non grazie Vincenzo, che ci metterà cuore e passione’.

Il presidente blucerchiato ha riservato parole di elogio anche per il presidente della Fiorentina, Della Valle, che ha compreso le esigenze della Sampdoria e dell’ex tecnico della Fiorentina, riducendo le pretese per quanto riguarda la clausola rescissoria: ‘E’ stata una settimana meravigliosa, ho dialogato tutta la settimana con la Fiorentina. Devo ringraziare i Della Valle, é stata una settimana di voglia di amore per prendere un treno verso Sampdoria.

Il fatto che Montella sia qui é una grande soddisfazione. Sono felice per i tifosi e per questi colori’.

Un emozionato Montella, ha manifestato tutta la propria soddisfazione per l’approdo in blucerchiato, coronando il sogno della propria vita: ‘Sembra che il tempo si sia fermato, c’è grande entusiasmo ed emozione. Quello che è la Samp per me è palese. L’ho voluta fortemente. Il mio sogno, da quando ho iniziato a fare questo mestiere, è sempre stato quello di allenare la Samp anche solo per un giorno. Non vedo l’ora di iniziare perché credo che la squadra sia di ottimo livello’.

A Genova ritroverà l’affetto dei tifosi che per anni hanno gioito per le sue reti in maglia blucerchiata: ‘L’affetto tra me e la Samp è forte e lo è stato sempre. E mi responsabilizza ancora di più ma non mi distrae perché il mio lavoro è sul campo. Due anni fa, da avversario, mi hanno riconosciuto un applauso lungo e affettuoso’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche