San Silvestro e “botti”: feriti a Milano COMMENTA  

San Silvestro e “botti”: feriti a Milano COMMENTA  

Festeggiamenti di San Silvestro con botti e feriti. anche quest’anno i fuochi hanno fatto la loro lista di vittime, tredici in tutto.

Tra mezzanotte e mezza e l’una in un appartamento in via Bruni, a Milano, un uomo di 50 anni ha perso tre dita nel tentativo di accendere un grosso petardo. Che gli è “partito” tra le mani.


Un ferito in provincia di Bergamo per i botti di Capodanno. Stesso incidente è avvenuto a Berzo San Fermo, nel bergamasco: un uomo di 37 anni sono state amputati il pollice, l’anulare e il mignolo.


Ha perso l’intera mano un ragazzo di 19 anni a Brunate, piccolo paese che sovrasta l’abitato di Como. Il dramma pochissimi muniti prima della mezzanotte: un potentissimo petardo è scoppiato prima di essere lanciato. La violenta deflagrazione gli ha dilaniato la mano destra e provocato contusioni a un timpano e al collo.


Simone F. Il piccolo si è probabilmente avvicinato troppo a un bengala che si è acceso improvvisamente ustionandogli le mani. Era con i genitori che lo hanno portato subito a Fatebenefratelli. Poco dopo mezzanotte un altro bambino di otto anni, Luca A. si è ustionato le palpebre tenendo in mano una stellina incandescente.

L'articolo prosegue subito dopo


Alle 22.45 in piazza S.Babila uno marocchino di 26 anni, Yasin B, è rimasto ferito a un occhio, alle 00.50 in via S.Maria Beltrade un altro italiano di 40 anni è rimasto ferito al volto, anche una donna di 29 anni è stata travolta da una scarica di petardi in piazza Duomo ed è rimasta ferita lievemente. Sempre dopo la mezzanotte un ragazzo di 13 anni residente a Pieve Emanuele è rimasto lievemente ferito a un occhio mentre festeggiava con gli amici in piazza Duomo. Tutti i feriti sono stati trasportati in codice giallo o verde al Fatebenefratelli-Oftalmico di Milano.

Momenti di tensione si sono registrati anche prima dell’inizio del tradizionale concerto di Capodanno in piazza Duomo, i botti lanciati sul palco, hanno obbligato gli organizzatori a posticipare di circa mezz’ora l’inizio dello spettacolo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*