Sandra Petrignani, Addio a Roma: tutte le date del tour promozionale

Libri

Sandra Petrignani, Addio a Roma: tutte le date del tour promozionale

Addio a Roma – Tour Italiano| 2012-12-13

Titolo:

SANDRA PETRIGNANI presenta ADDIO A ROMA

Immagine 1

14 dicembre –  Turi (Bari) – ore 18.30

Libreria Eleutera –  via Giacomo Leopardi, 4

introduce Oscar Iarussi

 

10 gennaio –   Roma – ore 15.30

Associazione 50epiù – via Brunacci, 21

introduce Sandro Dell’Orco  

15 gennaio – Bari – ore 18.30

Caffé d’Arte Dolceamaro –  via S. Francesco d’Assisi, 11

introduce Francesca Bibolotti

19 gennaio – Pistoia – ore 18.00

Lo Spazio di via dello Spizio – via dello Spizio, 26/28

introduce Giuseppe Grattacaso

22 gennaio –  Firenze – ore 18.00

Feltrinelli  – via dei Cerretani 30/32

introducono Roberta Mazzanti e Giorgio Van Straten

30  gennaio –  Milano – ore 18.00

Feltrinelli –  via Manzoni, 12

introduce Piero Gelli

 

31 gennaio –  Bologna –  ore 18.00

Feltrinelli – piazza Ravegnana, 1

introduce Simona Vinci

ADDIO A ROMA – SANDRA PETRIGNANI
Il romanzo della grande stagione letteraria e artistica romana con i suoi indimenticati protagonisti: Sandro Penna, Elsa Morante, De Chirico, Burri, Gadda, Parise, Mafai, Guttuso, Pasolini, Moravia, Palma Bucarelli, Togliatti, Fellini, la Mangano, Ingeborg Bachmann, Rafael Alberti.
Due poeti si scambiano versi di notte sul Tevere: sono Pier Paolo Pasolini e Sandro Penna. Una donna bellissima e coraggiosa, fra molti amori e lotte per il potere, si batte per imporre l’arte astratta: è Palma Bucarelli. Uno scrittore giovane e già carismatico fa la spola fra Torino e la capitale per amore: è Italo Calvino. Un artista prestigioso e chiacchierato conquista la città con una mostra sensazionale: è Picasso. Una scrittrice cerca casa nel centro di Roma bisticciando con il marito: è Natalia Ginzburg. Un giovane americano scribacchia pettegolezzi sui giornali per pagarsi la casa in via Margutta: è Truman Capote. Pittori leggendari si arrabbiano in continuazione con le generazioni più giovani: sono Giorgio De Chirico e Renato Guttuso. Un marito e una moglie romanzieri litigano furiosamente in pubblico, ma forse si adorano: sono Elsa Morante e Alberto Moravia. Una grande poetessa austriaca e un importante autore svizzero si amano e si dicono addio in un Caffè di via del Babuino: sono Ingeborg Bachmann e Max Frisch. Un’icona della musica pop e un artista maledetto hanno un affair travolgente, ma lei lo lascia per tornare dal suo infedele innamorato: sono Marianne Faithfull, Mario Schifano e Mick Jagger. Un regista di fama internazionale e il suo più celebre sceneggiatore, che è anche uno scrittore meraviglioso, intrecciano, rompono, ricompongono una turbinosa collaborazione: sono Federico Fellini e Ennio Flaiano.
Tra fatti della vita e clamorose dispute letterarie e artistiche, nascita e morte di vivaci testate giornalistiche, l’irripetibile stagione che vide i protagonisti della scena culturale romana al centro di un interesse mondiale, dalla povertà estrema dei primi anni ’50, al furore della Neovanguardia, ai ribaltamenti del Sessantotto fino alla decadenza dei primi ’70, rivive in un colorato affresco per celebrare un recente eppure lontanissimo passato. Dalla ritrosia di Burri alle nevrosi di Carlo Emilio Gadda, dai sadici scherzi di Goffredo Parise alle scazzottate di Consagra, dalle perfidie di Anna Magnani al nuovo gusto camp di Alberto Arbasino, la città della Dolce Vita incontra la sua leggenda in un racconto fastoso e pervaso di ironia. A condurre per mano il lettore, fra via Veneto e piazza del Popolo, da una galleria d’arte a un set cinematografico a una libreria è una ragazza trasteverina, che si chiama Ninetta – come il Ninetto Davoli che ha svolazzato leggero in tanti film e versi di Pasolini – e che traghetterà il suo desiderio di diventare scrittrice da quell’epoca di grandi alla “nuova preistoria” contemporanea.


La Capitale degli artisti e degli scrittori tra la povertà estrema dei primi anni ’50, il furore della Neoavanguardia nei ’60, il decadimento dei primi ’70, gli odi politico-artistici e le storie d’amore furibonde, la Dolce Vita e le amarissime derive.
Euro 16,50
256 pagine
EAN 9788854505766
Sandra Petrignani è nata a Piacenza e vive tra Roma e l’Umbria. Ha scritto i racconti raccolti in Il catalogo dei giocattoli, VecchiPoche storie; i romanziNavigazioni di CirceCome cadono i fulminiCome fratello e sorella,Dolorose considerazioni del cuore; le interviste Le signore della scrittura. Con Neri Pozza ha pubblicato La scrittrice abita qui, libro finalista al Premio Strega 2003, il romanzo Care presenze e il libro di viaggio Ultima India.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...