Sanità Siciliana: Via a bandi per nuove assunzioni COMMENTA  

Sanità Siciliana: Via a bandi per nuove assunzioni COMMENTA  

Centinai di nuovi posti di lavoro offerti dalla Sanità Siciliana ma a tempo determinato e su richiesta. La Gazzetta ufficiale ha oggi pubblicato una serie di bandi alla ricerca di dirigenti ed operatori pronti a svolgere le loro mansioni soltanto dopo aver ricevuto una chiamata al lavoro. I posti vengono offerti dalle strutture ospedaliere di tutte le province siciliane ad esclusione di Catania.

Leggi anche: Come lavorare da stagista nel mondo dello spettacolo

A Palermo il Policlinico ricerca radioterapisti e fisiatri per incarichi di supplenza o sostituzione. Inoltre, la struttura ospedaliera ricerca uno psichiatra a cui donare un compenso di 50 mila euro lordi per un anno.

Leggi anche: Come mettere alla prova i neoassunti e i loro punti di forza

A Villa Sofia e al Cervello si ricercano direttori di neurologia e chirurgia generale e d’urgenza, oltre a tre incarichi a tempo determinato di dirigente biologo per la durata di tre anni.

All’Asp di Palermo, i contratti a tempo determinato riguarderanno dirigenti amministrativi. Presso l’ospedale Civico Di Cristina invece, ci sono 15 giorni di tempo per partecipare all’iniziativa “L’Ospedale va dal paziente”. Il bando è rivolto a pediatri e prevede un compenso di 50 mila euro lordi per un anno.

L'articolo prosegue subito dopo

La domanda va presentata entro trenta giorni dalla pubblicazione dell’avvisto sulla Gazzetta, che risale a venerdì scorso.

Leggi anche

Bernardo Provenzano
Attualità

Lo stato confusionale di Provenzano. Quando il boss perse la lucidità

Provenzano: il boss di Cosa Nostra e lo stato confusionale causato dalla perdita di lucidità durante gli ultimi anni della sua vita Bernardo Prevenzano è decesso  oggi 13 luglio all'età di 83 anni. Il boss di Cosa Nostra è morto a causa del cancro alla vescia e alla prostata. Lo stato di salute di Provenzano si trovava gravemente danneggiato e infatti, nel 2001 scattarono l'allarmi per le condizioni di salute del boss. Provenzano soffriva spesso di perdita di lucidità e non sapeva perché ne come  fosse detenuto. Ogni tanto aveva anche episodi  di balbuzie. Furono le lettere scritte alla moglie a far capire alla Leggi tutto
About Giordano Schillaci 172 Articoli
Studente universitario. Appassionato d'informatica e di musica. Le mie attitudini sono: attendere, riflettere ed imparare.
Contact:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*