Sardegna: cosa significa la bandiera

Cultura

Sardegna: cosa significa la bandiera

Sardegna: cosa significa la bandiera
Sardegna: cosa significa la bandiera

La bandiera ufficiale della regione Sardegna è uno dei simboli più conosciuti. Di origine medievale la bandiera è chiamata “dei quattro mori”.

La bandiera dei quattro mori è la bandiera ufficiale della Sardegna. Questa è composta dalla Croce di San Giorgio e da quattro teste di moro bendate. Questi simboli danno il nome alla bandiera, ed essa, è collegata alla bandiera dell’Aragona e alla bandiera Testa Mora, della Corsica.

L’origine della bandiera dei quattro mori non è sicura. La sua storia è legata a leggende e realtà storiche fra Spagna e Sardegna. La tradizione spagnola considera la bandiera come creazione di Pietro I d’Aragona, come celebrazione della vittoria di Alcoraz, nel 1096. La bandiera avrebbe questa forma poiché, la vittoria è stata ottenuta grazie a San Giorgio, il cui stendardo è una croce rossa su sfondo bianco, e avrebbe lasciato sul campo le quattro teste recise dei re saraceni, i mori. Secondo la tradizione sarda, lo stemma è legato al vessillo che papa Benedetto VIII diede ai Pisani.

Questi andarono in aiuto dei sardi contro i saraceni che cercavano di conquistare la Sardegna e la penisola.

La bandiera sarda dei quattro mori non ha un significato preciso. Infatti, esistono diversi significati con cui viene interpretata la bandiera. Alcuni sostengono che la bandiera derivi dalla vittoria di Alcoraz del 1906. Quindi sarebbe legata alla corona d’Aragona e alla riconquista della penisola iberica ai danni dei Mori. Le quattro teste rappresentano quattro importanti vittorie degli aragonesi in Spagna, e la croce è quella di San Giorgio, utilizzata anche dai crociati.

Altre teorie sostengono che i mori rappresenterebbero il Santo egiziano Maurizio. Esso fu martirizzato e quindi è rappresentato, in stemmi franco – germanici, come un moro bendato. Anche San Vittore di Marsiglia, appartenente alla stessa Legione comandata da Maurizio e scampato alla decimazione, è rappresentato da un moro bendato. La tradizione che lega la storia dei due santi, fa pensare che il simbolo sia stato creato fra l’abbazia di San Maurizio d’Agauno, in Svizzera, e l’abbazia di San Vittore di Marsiglia, entrambe sorte nei luoghi del martirio dei santi.

Inoltre, la contea di provenza fu sotto il controllo dei re aragonesi e dei loro discendenti. Oltre che l’abbazia di Marsiglia aveva influenze politiche un Sardegna.

Qualsiasi sia la teoria, i 4 mori divennero subito il simbolo dell’isola di Sardegna, nonchè il simbolo della popolazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...