Sardegna, nuova giornata di blocchi stradali COMMENTA  

Sardegna, nuova giornata di blocchi stradali COMMENTA  

Un’altra giornata di protesta e blocchi stradali per la Sardegna.

L’epicentro delle proteste è il Sulcis, dove si sta vivendo una nuova giornata di presidi e blocchi stradali soprattutto nelle statale 130 ma anche nella 131, cioè le due principali vie di collegamento della Sardegna.

Le proteste vengono da parte del movimento che raggruppa gli autotrasportatori e gli artigiani e commercianti liberi della Sardegna.

Stamattina, a Cagliari, circa 300 operai del Sulcis (Alcoa, ex Ila, Rockwool ed Eurallumina) hanno manifestato con un corteo insieme a studenti, sindacati territoriali, i 23 sindaci del Sulcis-Iglesiente e la delegazione dei presidi stradali. I rappresentanti del corteo hanno incontrato la presidente del Consiglio regionale, Claudia Lombardo.

La protesta cresce e anche gli aderenti al movimento stanno aumentando giorno dopo giorno. I blocchi stradali vanno avanti: bloccata la Carlo Felice in entrambe le direzioni al chilometro 6; la vecchia 131 nei pressi del centro commerciale La Corte del Sole e in vari punti la statale 130. Presidi anche nel porto commerciale e in quello industriale di Cagliari.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*