Sardegna, sgominato traffico internazionale di droga

Sardegna

Sardegna, sgominato traffico internazionale di droga

La Procura distrettuale antimafia di Cagliari, la polizia e i carabinieri di Oristano nell’ambito di una grande operazione antidroga che ha sgominato un traffico internazionale di eroina e cocaina che utilizzava corrieri sardi e centroafricani, ha portato questa mattina all’arresto di 29 persone. Tra questi c’è anche Bilali Bilali Ahmed, un pugile keniano medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984.

L’ex pugile – rinchiuso dal 2008 nel carcere di Oristano – era comunque il referente in terra sarda di un’organizzazione con sede in Campania, a Castel Volturno (Caserta), gestita da africani che utilizzavano corrieri sardi per far arrivare in Italia la droga dal Sud America, soprattutto dal Venezuela. Tre di questi corrieri sardi sono però stati bloccati a Londra e arrestati con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti.

L’operazione delle forze dell’ordine è nata nel 2007 dopo l’arresto di uno dei corrieri, sorpreso alla stazione di Marrubiu (Oristano) con la droga, dove avrebbe dovuto incontrare Bilali Bilali Ahmed.

In carcere sono finite Romina Sorgia, di Terralba, fidanzata dell’ex pugile, e sua sorella Monica. Polizia e Carabinieri hanno sequestrato in tutto sette chili di eroina per un valore sul mercato di nove milioni di euro e otto chili di cocaina per un valore di 16 milioni di euro. Complessivamente sono state 38 le ordinanze di custodia cautelare in carcere firmate dal Gip: anche se nove presunti trafficanti sono sfuggiti alla cattura e risultano ancora latitanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*