Sassari, malati di Alzheimer torturati: arrestati 4 medici e un Consigliere del PDL COMMENTA  

Sassari, malati di Alzheimer torturati: arrestati 4 medici e un Consigliere del PDL COMMENTA  

20120804-102011.jpg

Ittiri (Sassari) – Avrebbero compiuto violenze fisiche e psicologiche ai danni di malati di Alzheimer. Lo scandalo ha investito una pseudo onlus, la Aion di Ittiri. Con le accuse di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, i carabinieri del comando provinciale di Sassari hanno arrestato quattro medici, un Consigliere regionale del PDL e alcuni parenti dei pazienti. A testimoniare i maltrattamenti ci sono le immagini riprese dalla telecamere nascoste piazzate dai carabinieri. Secondo le accuse la Aion Onlus era stata costituita a scopo di lucro. L’Onlus incamerava profitti attraverso discutibili visite specialistiche, donazioni delle famiglie dei pazienti e dai contributi della Regione Sardegna. Il consigliere regionale Antonello Peru – riporta L’Unione Sarda – è stato arrestato in quanto si sarebbe adoperato per fare stipulare una convenzione tra la Asl di Sassari e l’associazione Aion per la concessione di locali nell’ospedale Alivesi di Ittiri e per essersi impegnato nella stesura da parte della Asl di un bando per la ricerca scientifica, in modo che risultasse vincitrice la stessa Aion.


Gli Arrestati: Antonello Peru Consigliere Provinciale del PDL, 48 anni, di Sorso, i medici neurologi Giuseppe Dore, 43 anni, di Ittiri, Marinella D’Onofrio, 52 anni, di Sassari, Massimo Lai, 47 anni, di Olbia e Gianfranco Dettori, 33 anni, di Sennori.

Salvatore Fadda, 43 anni, di Ittiri, collaboratore di Dore; Maria Giuseppa Irde, 46 anni, di Bonorva, collaboratrice di Dore; Ornella Bombardieri, 62 anni, di Roma, familiare di un paziente.

Agli arresti domiciliari, invece, Stefania Serra, 37 anni di Sassari, Andrea Di Carlo, 35 anni, di Grottaferrata (Roma), Carolina Greco, 35 anni di Senigallia, Verusca Panara, 40 anni, di Bucchianico (Chieti), Cosimo Sarra, 68 anni, di Dolianova (Cagliari), Federico Belli, 64 anni di Tortoreto (Teramo), tutti familiari di paziente, e Alfonso Di Stavolo, 47 anni di Roma, assistente di un paziente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*