Sassuolo-Bari: le probabili formazioni

Serie Minori

Sassuolo-Bari: le probabili formazioni

L’alta classifica, quella non impressiona più, neppure dopo un anno di sofferenze a lottare per la salvezza, traguardo con cui il Sassuolo non doveva confrontarsi da quasi dieci anni, ai tempi del playout di C2 vinto contro la Pro Vercelli con rete decisiva di Cristiano e con Bergodi in panchina. Troppo alte le ambizioni e l’organizzazione del club per poter farsi prendere dalle vertigini. Anche perché il clima che si è ricreato è molto simile a quello dei primi anni di Serie B, quando si puntava su un calcio divertente portato da giovani allenatori. Quest’anno di giovane c’è pure la squadra a tutto vantaggio dell’entusiasmo, sebbene parlare di entusiasmo in una piazza come Sassuolo sembri davvero eccessivo. Così contro il Bari i neroverdi torneranno a giocare da capolista, una sensazione che avevano dimenticato da un campionato e mezzo: forse non per restarci, almeno non nel lungo periodo, ma per continuare a divertirsi.

L’avversario però è di quelli da tenere d’occhio, non solo perché l’unica vittoria stagionale dei biancorossi è arrivata proprio al Braglia, ed in pieno recupero, con un gran gol dalla distanza di un certo Andrea De Falco, che a Sassuolo ricordano bene, ma perché finora i galletti hanno fatto vedere le cose migliori fuori casa rispetto alle grigie prestazioni nel tabù del San Nicola, al contrario di un Sassuolo che invece lontano dal Braglia si trasforma in negativo, come evidenziato dal brutto scivolone di Verona ma pure dalle sofferenze di sabato scorso ad Ascoli, allorchè Magnanelli e compagni si sono abbassati troppo dopo aver trovato il vantaggio, e dopo aver dominato il primo tempo.

Torrente è di fronte ad un bivio: contenere per strappare un punticino o giocarsela alla pari? Buona la seconda, forse, ma per i giovani di Pea e per il suo 4-3-3 affrontare una squadra tutt’altro che sparagnina non sarà che un vantaggio perché offrirà invitanti spazi per le verticalizzazioni dei centrocampisti, dettate dai movimenti degli attaccanti.

Ed in caso di bisogno, se la partita non si sbloccherà, c’è sempre quel Sansone in grado di sparigliare le carte accentrandosi a piacimento: anche per questo il turn over in attacco è rinviato eccetto il possibile cambio Boakye-Marchi. Novità invece nel Bari dove Bogliacino torna nel tridente, come a Padova. Probabili formazioni. Sassuolo: Pomini; Marzoratti, Piccioni, Terranova, Longhi; Magnanelli, Valeri, T. Bianchi; G. Sansone, E. Marchi, Masucci. Bari: Lamanna; Crescenzi, Borghese, Dos Santos, Garofalo; Scavone, M. Donati, De Falco; Rivas, De Paula, Bogliacino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche