Savennières A.O.C. Grand Cru D’Anjou Cuvée Speciale 2013, Chȃteau d’Epiré

Vini

Savennières A.O.C. Grand Cru D’Anjou Cuvée Speciale 2013, Chȃteau d’Epiré

Lo Château d’Epirè rappresenta uno dei vigneti più antichi e famosi dell’appellation controllée Savennières ed è proprietà della famiglia dal diciassettesimo secolo; degli undici ettari vitati ben nove sono dedicati allo Chenin Blanc, vitigno da cui si ottiene il vino bianco dell’appellation Savennières. La cantina si trova nella zona vitivinicola francese della Loira, e precisamente nel distretto di Anjou; fra i tanti ottimi vini che qui vengono prodotti ricordiamo i bianchi Château d’Epirè, la Cuvée Speciale, l’Hu – Bojau ed il Savennières Moelleux, quest’ultimo un demi – sec, ed il rosso Clos de la Cerisaie, un ottimo Cabernet fresco ma anche strutturato.

Oggi ci versiamo nel calice il Savennières A.O.C. Grand Cru D’Anjou Cuvée Speciale, da uve Chenin Blanc in purezza, con un passaggio in botte: l’annata 2013 si presenta di un bel colore vivace giallo paglierino luminoso, di media consistenza nel calice; il profilo olfattivo propone un’intensa scia minerale, con richiami alla pesca bianca, al melone, all’erba appena tagliata ed alla mela verde.

In bocca scorre fresco e sapido in equilibrio, con buone sensazioni pseudocaloriche e grande piacevolezza. Elegante e completo sino alla fine, chiude in lunghezza con abbondante persistenza.

Lo proverei in abbinamento con gli spaghetti alle vongole.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

coccinella
Animali

Cosa mangia una coccinella?

15 agosto 2017 di Notizie

A seconda della specie di appartenenza, la coccinella può mangiare larve, vari tipi di insetti, polline o funghi delle foglie.