Scaletta concerto Negramaro Milano COMMENTA  

Scaletta concerto Negramaro Milano COMMENTA  

Quì di seguito vi rendo nota la scaletta delle canzoni dei Negramaro che a breve si esibiranno a Milano per la gioia dei fan locali:

  1. Sei tu la mia città
  2. Il posto dei santi
  3. Attenta
  4. Meraviglioso
  5. Nuvole e lenzuola
  6. L’ultimo bacio
  7. Un passo indietro
  8. Londra brucia
  9. Se io ti tengo quì
  10. Cade la pioggia
  11. Sole
  12. Una storia semplice
  13. Via le mani dagli occhi
  14. Se-fino alla fine-Lo sai da quì
  15. La rivoluzione
  16. Ti è mai successo
  17. (Encore)
  18. Solo 3 minuti-Estate-L’immenso
  19. Parlami d’amore
  20. Mentre tutto scorre-La finestra

Sono previsti ben tre concerti ad Assago (Milano), precisamente nei giorni 14, 15 e 16 Dicembre presso il Mediolanum Forum.

Leggi anche: 10 aprile Premiata Forneria Marconi in concerto

Ci tengo ad informarvi che per la prima data è  già tutto Sold Out. La band è partita per un tour che sta infiammando i palazzetti dello sport.

Leggi anche: Bob Dylan arriva in Italia

I Negramaro sono un gruppo di genere pop-rock formatosi 13 anni fa. Il nome della band trae origine dal Negroamaro, un vitigno del Salento, terra d’origine del gruppo.

Leggi anche

modulo rimborso wind
Guide

Come fare numero privato con Wind

Ecco come fare numero privato con Wind per occultare il proprio numero ed evitare che possa comparire sul display del ricevente. Fare il numero privato con Wind è estremamente semplice. Coloro che sono in possesso di una Sim Wind, e che magari devono effettuare una chiamata importante ma vogliono tenere nascosto il proprio numero, hanno un sistema ben specifico da adottare per raggiungere il proprio obiettivo. Come già accade per gli altri operatori telefonici, è possibile inviare chiamate con numero privato con Wind. Premettiamo che per poterlo fare non occorre essere grandi esperti di telefonia, ma basta seguire alcuni semplici Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*