Scampia, agguato contro gli scissionisti: ucciso Raffaele Abete

Cronaca

Scampia, agguato contro gli scissionisti: ucciso Raffaele Abete

20120909-104513.jpg

Napoli – A Scampia è scoppiata la guerra, una faida se possibile più violenta della precedente. Gli omicidi si susseguono a ritmo impressionante. L’ultimo agguato la scorsa notte, poco prima delle 3, in via Roma all’esterno del bar Zeus. Raffaele Abete, figura di spicco dell’omonimo clan e fratello Arcangelo attualmente detenuto e tra i leader degli scissionisti, è stato ucciso. All’esterno del bar ad attendere Abete c’erano i suoi killer, almeno due. Quando l’uomo è uscito i sicari gli hanno sparato contro diversi colpi. La morte è stata istantanea. I mandanti di questo ennesimo omicidio potrebbero essere i Vanella Grassi, un tempo con gli “Scissionisti”, oggi protagonisti della nuova guerra di Scampia per il controllo del mercato della droga.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche