Scandalo Giustizia: Travolge e uccide due fidanzati, pena dimezzata

Roma

Scandalo Giustizia: Travolge e uccide due fidanzati, pena dimezzata

Circa un anno fa l’imputato, Stefano Lucidi, 35 anni, e la sua compagna Valentina Giordano, 27 anni, figlia dell’ex bomber della Lazio Bruno Giordano si trovavano in macchina. Stavano litigando, e l’imputato in uno scatto d’ira e’ passato con il rosso a tutta velocita’. In quell’incrocio stavano passando in scooter due ragazzi di appena 22 anni. Cosi’ all’incrocio tra via Regina Elena e via Nomentana perdono la vita Flaminia Giordani e Alessio Giuliani. Non avrebbe potuto neanche guidare Stefano Lucidi: i vigili gli avevano ritirato la patente per assunzione di stupefacenti. Ma lui ha investito la moto ed e’ fuggito. In primo grado, il giudice dell’udienza preliminare gli aveva comminato dieci anni per omicidio volontario, ieri la corte d’assise d’appello ha ribaltato l’accusa per omicidio colposo e riduzione della pena a soli 5 anni!
“Derubricare questo reato da omicidio volontario a omicidio colposo – ha detto il sindaco Gianni Alemanno – significa avallare l’idea che un guidatore possa mettersi al volante in stato di profonda alterazione senza assumersi le responsabilità delle conseguenze”.
La madre di una delle vittime grida la sua rabbia contro la magistratura: “Non credo più nella giustizia.

Con la sentenza d’appello l’hanno uccisa una seconda volta. I giudici hanno sputato in faccia alla gente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...