Scandalo sulla manipolazione dei Libor: la Fsa avrebbe dovuto controllare più attentamente

Roma

Scandalo sulla manipolazione dei Libor: la Fsa avrebbe dovuto controllare più attentamente

Le manipolazioni dei Libor si sarebbero potute evitare?

Secondo la Treasury Select Committee ( commissione permanente del Tesoro Britannico) guidata da Andrew Tyrie, la Financial Services Authority, ovvero l’ente incaricato di vigilare sul sistema finanziario britannico, avrebbe dovuto almeno cogliere i tentativi di manipolazioni operati dalle banche da lei controllate .

Secondo i dati trasmessi da Bloomberg, la Fsa infatti non avrebbe segnalato alcuni episodi sospetti risalenti all’accordo tra Barclays e le autorità, a causa del quale la banca è stata sanzionata per 290 milioni di sterline. Secondo Tyrie la manipolazione dei tassi sarebbe stata una prassi sistematica e portata avanti per un periodo di tempo piuttosto lungo.

Adesso le autorità europee vogliono aumentare la pressione sulle banche perché patteggino. La Royal Bank of Scotland ad esempio ha patteggiato una multa da 612 milioni di dollari con le autorità inglesi ed americane sempre nell’ambito delle accuse di manipolazione del Libor.,in ogni caso la Commissione europea ha annunciato di voler estendere le indagini anche ai tassi per lo yen e l’euro agli swap in franchi svizzeri.

Secondo indiscrezioni almeno dodici sarebbero gli istituti coinvolti.

Ricordiamo che ultimamente è la Ubs ha pagato una multa per 1,5 miliardi di dollari per aver manipolato i tassi di interesse, ma la cifra potrebbe aumentare perché sono arrivate altre multe dalla Fsa, la Consob britannica, per 9,45 milioni di sterline per non aver informato correttamente i clienti sui rischi connessi alla vendita del fondo Enhanced Variable Rate Fund tra il 2003 e il 2008.

Il Financial Times riferisce che “la Commissione può imporre una multa massima pari al 10% dei ricavi di un società per ognuno dei cartelli” per determinare il tasso di riferimento ”in cui è implicata”. Nel caso preciso in cui “una banca implicata in tutti e tre i casi” di manipolazione la contropartita che dovrà pagare è maggiorata: ”può trovarsi a far fronte a una multa pari al 30% dei ricavi totali”.

Insomma le banche sono avvertite: o si patteggia o arriveranno multe salatissime.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche