Come scegliere il colore di capelli adatto a voi

Guide

Come scegliere il colore di capelli adatto a voi

come-scegliere-il-colore-di-capelli-adatto-a-voi
come-scegliere-il-colore-di-capelli-adatto-a-voi

Un’acconciatura perfetta dipende da un taglio perfetto e da un colore adeguato. Passiamo molto tempo a scegliere acconciatura e taglio. E il colore?

Un’acconciatura perfetta dipende da un taglio perfetto e da un colore adeguato. Sono molti quelli che dedicano del tempo a pensare a come tagliare ed acconciare i propri capelli, ma commettono l’errore di scegliere il primo colore che capita. Se volete davvero distinguervi è importante scegliere una tinta che vi stia bene.

Il vostro viso appare stanco e tirato, e avete le occhiaie? Siete pallidi, oppure arrossati o avete un colorito tendente al giallognolo? Di che colore sono le vene delle vostre braccia?

Che ci crediate o no tutte queste domande sono importanti quando state cercando di scegliere il colore giusto. Ecco alcuni consigli per scegliere il colore di capelli adatto a voi.

Obiettivo principale: non cercate di abbinare, provate a coordinare. Per esempio se la vostra pelle ha un colorito rossastro, non tingete i vostri capelli di rosso.

Usate invece un colore che possa ammorbidire il rossore del vostro volto. Se la vostra pelle ha un tono giallastro che ritenete inadeguato, la soluzione non sarà certo quella di aggiungere una tonalità gialla o dorata ai capelli, sarebbe meglio usare altre tonalità aggiungendo colore. La buona notizia: ci sono così tante tinte, che non avrete problemi a combinare il colore dei vostri capelli con quello del vostro viso-

Carnagione: fredda o calda? Potremmo anche essere animali a sangue caldo (quasi tutti lo siamo) ma non significa che tutte le carnagioni sono calde. Spesso infatti si crea una suddivisione tra due fazioni opposte, freddi e caldi. Alcuni dicono argento e oro, ma per quanto ci riguarda questo tipo di discorso non sta in piedi se non per scegliere il colore degli addobbi di Natale. Per il momento, cerchiamo di pensare a tinte fredde e tinte calde.

Cosa significa questa distinzione per la scelta della vostra tinta? Ci sono alcuni individui a cui piace sembrare un cadavere o malati di scarlattina.

Fate attenzione alla vostra pelle, agli occhi e al colore dei capelli!

Avete una pelle pallida o tendente al pallido con ombre rosate attorno alle guance? Oppure siete semplicemente pallide senza sfumature di rilievo? La vostra pelle ha un colorito olivastro (di solito è tipico di molti discendenti asiatici o ispanici), oppure ha una tonalità marrone scuro? Alcuni popoli hanno sfumature bluastre o rossastre sotto gli occhi, e alcuni hanno la pelle pallida che spesso sembra trasparente. Se rientrate in una di queste categorie, allora il colore della vostra pelle è tendenzialmente “freddo”.

Le pelli “calde” invece comprendono le carnagioni con tonalità pesca, marroni con lievi sfumature di rosa o oro, oro caldo e giallo, e le carnagioni con molte lentiggini o un tono rosato.

Se avete già provato ad indossare una camicia bianca, stando alla luce del sole e guardandovi allo specchio per capire se avete un colorito caldo o freddo non siete riusciti a scoprirlo, ecco un trucco.

Guardate il vostro braccio, in modo particolare osservate le vene del braccio. Sembrano più tendenti al blu o al verde? O più tendenti al verde? Se sembrano verdastre è probabile che abbiate una carnagione calda, al contrario se le vene appaiono più di colore blu.

Ecco un altro modo per per stabilire la temperatura della vostra pelle: osservate il colore naturale dei vostri capelli. Potrebbero essere grigi brizzolati, o un grigio giallastro. Entrambi i colori sono piuttosto comuni, ma il tono più “sale e pepe” indica una tonalità fredda, mentre quello tendente al biondo è segno di una tonalità calda. I vostri capelli sono castani con riflessi rossastri o castani con tonalità bionde? Sono entrambi scuri, ma fate attenzione a queste sfumature, così potete scegliere un colore che sia adeguato alla vostra carnagione. Il castano con riflessi biondi potrebbe suggerire che la vostra carnagione è di tipo freddo.

Colore degli occhi. Chiedete a qualcuno qual’è la prima caratteristica che nota del vostro viso.

Molto probabilmente diranno che sono gli occhi, i capelli o il sorriso. Dato che non sorridete sempre bisogna fare quel che si può per migliorare gli altri due particolari.

Parliamo un attimo degli occhi, dato che il colore degli occhi può anche aiutarvi a stabilire se la vostra carnagione è di tipo caldo o freddo. Non vorrete che il vostro colore di capelli renda i vostri occhi meno affascinanti, no? Se i vostri occhi sono verdi, marrone dorato o nocciola senza altri riflessi che non siano marrone o oro, allora sarete probabilmente un tipo “caldo”. Naturalmente gli occhi grigi e blu, ma anche quelli marrone scuro o neri, vi posizionano nella parte fredda dello spettro cromatico. Se i vostri occhi sono nocciola ma con riflessi grigi, ad esempio, ovviamente sarete di tipo “freddo”!

Generalizzazioni. Alcune riflessioni per scegliere il vostro colore di capelli: le persone di tipo “caldo” di solito stanno meglio con tinte dorate, castani intensi e rossi.

Se provate a tingervi i capelli di nero o biondo chiaro è molto probabile che il risultato non vi soddisferà. I biondi dorati sono la scelta migliore per persone con la carnagione di tipo caldo.

Se il vostro tipo è “freddo” allora è meglio scegliere colori di capelli che si adeguino alla vostra carnagione, conferendo un aspetto più caldo. Sfumature di castano cenere, piuttosto che castano rossastro sono di solito la scelta migliore. La tinta nera è di solito l’opzione migliore, così come i colori molto chiari.

E ora le sfumature. Dopo aver ristretto la scelta del colore in base alla tipologia di carnagione è il momento di ricordate la regola principe: adeguarsi alla carnagione. Pensate a quali sono le scelte migliori per il vostro colorito; non tutti i colori caldi e i colori freddi sono uguali! Se il vostro tipo è “caldo” con sfumature giallastre, non dovreste aggiungere ulteriori toni dorati. Aggiungete del colore ricco ai vostri capelli e date una sfumatura rossastra; facendo così ridurrete e renderete più morbido il colorito del vostro viso.

Diciamo invece che avete una pelle di tipo freddo con sfumature bluastre.

Anche se le persone di questo tipo potrebbero arrivare a colorarsi i capelli in maniera assolutamente folle, il blu non è esattamente il colore che fa per voi, a meno che non vogliate assumere un look da congelatore. Se il vostro obiettivo è di ammorbidire le tonalità fredde usate una tinta castano scuro con colpi di sole dorati.

Nel dubbio, non fate un cambiamento radicale. Potete ridurre il rischio di pessimi risultati tingendo i capelli con una tonalità appena più chiara o scura rispetto al vostro colore originale. Potete anche giocare con qualsiasi colore dal nero al biondo fragola se usate una tinta temporanea. Le decisioni più importanti per il colore dei vostri capelli potete prenderle quando sarete pronti per una colorazione più duratura.

Rivolgetevi ad un professionista. Siete stanche di guardarvi allo specchio tentando di capire se il vostro colorito tende più al rosa che al pesca? Avete difficoltà a distinguere esattamente il colore delle vostre vene per sapere se siete di tipo caldo o freddo? Se non volete scegliere da sole una tinta, rivolgetevi ad un parrucchiere professionista o ad un estetista. Un professionista sarà in grado di valutarvi nel complesso, colore della pelle, colore degli occhi e colore naturale dei vostri capelli, e dirvi quali sono i colori più adatti a voi, quelli che ammorbidiranno, piuttosto che esagerare, le vostre sfumature.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*