Arriva il venerdì nero dei trasporti.

Il prossimo venerdì 21 Ottobre ci sarà uno sciopero generale che interesserà moltissimi settori. Colpirà in particolar modo il settore dei trasporti.


A fermarsi saranno i treni, i mezzi pubblici, le metropolitane, tram, i filobus e gli autobus.

Lo sciopero proclamato da USB (Unione Sindacale di Base) avrà un carattere nazionale e colpirà così sia le grandi metropoli come Milano e Roma ma anche tutti i paesi più piccoli dove il personale delle aziende dei trasporti potranno incrociare le braccia per dire un forte no alle manovre dell’Esecutivo guidato dal  Premier Matteo Renzi.


Lo sciopero punterà a bloccare l’Italia e, come di consueto saranno le principali città, come Roma e Milano, a risentirne.

Milano e roma dove le rispettive aziende ATAC e ATM sciopereranno chiudendo le metropolitane e sospendendo il regolare servizio di trasporto pubblico.


Lo sciopero durerà 24h anche se le fasce di garanzia saranno come sempre rispettate.

Il servizio verrà garantito dall’inizio  sino alle ore 8.30 e tra le 15.00 e le 17.59 .

L'articolo prosegue subito dopo


Verranno assicurati i servizi minimi per permettere a tutti i cittadini delle due città di muoversi tra casa e lavoro senza dover necessariamente utilizzare un mezzo privato.

NOTA ATM –  Situazione sciopero alle ore 9

 
Milano, 21 ottobre 2016 – È iniziato alle 8,45 la prima fascia dello sciopero Generale Nazionale indetto dall’organizzazione sindacale USB, che si protrarrà fino alle 15.
 
La circolazione delle 4 linee metropolitane e dei mezzi di superficie prosegue regolarmente.