Sciopero degli ex operai della Fiat di Termini Imerese

Aziende

Sciopero degli ex operai della Fiat di Termini Imerese

Gli ex operai della Fiat proclamano sciopero per la giornata di Mercoledì. La nuova azienda di Dr Motor di Massimo Di Risio, in sostituzione alla Fiat di Termini Imerese, naviga in pessime acque. L’obiettivo del Dott. Di Risio è di assorbire entro il 2016 circa 1.312 operai. Ma gli ostacoli e gli imprevisti sono molti: le banche Unicredit, Intesa e Mps sono poco inclini al finanziamento di 100 milioni di euro. Dr Motor deve ancora a 140 operai 14 mensilità. Alle difficoltà economiche si aggiungono le proteste degli operai che bloccano la produzione. Ma la responsabilità non è solo dei dipendenti; nel primo trimestre le immatricolazioni dell’azienda sono calate rispetto all’anno scorso. Le banche non aiutano, l’azienda ha poca liquidità ma gli operai non si arrendono e chiedono chiarimenti. Mercoledì è previsto un presidio di operai e sindacati davanti al Palazzo della Regione Sicilia.

Stefania Ditta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche