Sciopero del Bellini, Fiumefreddo al contrattacco

Catania

Sciopero del Bellini, Fiumefreddo al contrattacco

In questi giorni lo sciopero dei dipendenti del Teatro Massimo Bellini sta causando una serie non indifferente di disagi. Infatti sono stati cancellati gli spettacoli conclusivi del 2009 e non si vedono raggi di luce nel futuro. Oggetto del contendere è la politica dirigenziale di Fiumefreddo. Ma lo stesso sovrintendente del Bellini adesso attacca i manifestanti in una nota: “In relazione allo sciopero ad oltranza indetto dai sindacati, in ossequio alla legge e al pacifico orientamento giurisprudenziale, posto che non è previsto lo sciopero “contra personam” e che pertanto l’agitazione è da ritenersi assolutamente illegittima e gravemente lesiva degli interessi del Teatro, poichè ne mortifica la produttività, e altresì di grave nocumento per gli abbonati, ho provveduto a contestare formalmente la illegittimità dello sciopero attivando la procedura per il recupero delle somme”.
Fiumefreddo ha inoltre aggiunto che trasmetterà i dati alla corte dei conti per fare le opportune verifiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*