Sciopero generale unitario: uno dei punti nevralgici è Roma - Notizie.it

Sciopero generale unitario: uno dei punti nevralgici è Roma

Roma

Sciopero generale unitario: uno dei punti nevralgici è Roma

Per domani i sindacati hanno indetto uno sciopero generale unitario.
Sono passati tre anni dall’ultimo sciopero generale indetto allo stesso tempo da CGIL, CISL e UIL.
I sindacati, a quanto pare, non si sono fatti convincere né da una manovra che, come al solito, è a senso unico e colpisce i soliti noti, né tantomeno dalle lacrime di Elsa Fornero, nuovo ministro del welfare.

I segretari generali dei tre maggiori sindacati, Susanna Camusso (CGIL), Raffaele Bonanni (CISL) e Luigi Angeletti (UIL), nel corso di un incontro avvenuto lo scorso mercoledì 7 dicembre, hanno stabilito tre ore di sciopero e presidi davanti alle Prefetture.
A Roma i presidi saranno davanti al parlamento: il 12 e il 16 dicembre presso Piazza Montecitorio dalle ore 16 alle ore 19; il 13 e il 14 dicembre presso Piazza della Rotonda, al Pantheon, sempre dalle 16 alle ore 19; il 15 dicembre presso Piazza dei santissimi Apostoli dalle ore 10 alle 12; il 17 dicembre di nuovo Piazza Montecitorio dalle 9,30 alle 13.
I lavoratori del pubblico impiego di CGIL, CISL e UIL sciopereranno per l’intera giornata lunedì 19 dicembre

La nota diffusa ai media dai sindacati esprime preoccupazione per “le conseguenze che la manovra economica determina su lavoratori dipendenti e pensionati e sulle prospettive di sviluppo del Paese.

CGIL CISL e UIL chiedono un incontro al governo Monti per affrontare i problemi derivanti dalla manovra e per chiedere i necessari cambiamenti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche