Sciopero nazionale dei trasporti pubblici

Roma

Sciopero nazionale dei trasporti pubblici

 

La vigilia del 2765esimo compleanno di Roma si annuncia una giornata “infernale”, almeno così l’ha definita il sindaco Alemanno.

Nella giornata di oggi la capitale sarà teatro di scioperi e manifestazioni.

Tre scioperi differenti e contestuali riguardano il trasporto pubblico di Roma: uno di 4 ore annunciato dalla Filt – Cisl, uno di 24 proclamato dalle sigle Or.S.A. e Usb che coinvolgono Atac, Roma Servizi per la Mobilità e Roma Tpl. Un terzo, sempre di 24 ore, indetto dalla Faisa – Cisal, interesserà solo una delle società del Consorzio Roma Tpl. Per quanto riguarda il trasporto gestito dall’Atac, l’intera rete di bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie urbane Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Nord, non si assicura il trasporto dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.

Lo sciopero di 4 ore indetto dalla Filt-Cgil contro il piano industriale dell’azienda che riduce gli stipendi, aumenta gli orari, ma senza migliorare il servizio nel suo insieme,interesserà dalle 9,30 alle 13,30 tutti i collegamenti bus del consorzio Roma Tpl. Per informazioni dettagliate si veda http://www.atac.roma.it/index.asp?r=13573&p=159

Lo stop di 24 ore, indetto dalla Faisa-Cisal, riguarderà, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio le sole linee 028, 030, 031, 032, 036 e 778.

Dalle 9,30 alle 13, manifestazione con corteo da piazza Bocca della Verità a piazza Farnese, organizzato dalla Cgil di Roma e del Lazio. Deviate 38 linee di bus.

Anche a Bologna, e in Emilia-romagna, Cagliari, Torino e Firenze ci saranno scioperi nella giornata di oggi e Trenitalia fa sapere che si andrà avanti per tutto il weeekend, sul sito è consultabile la tabella di treni garantiti.

Mentre a Milano lo sciopero ATM è stato revocato per garantire affluenza al salone del mobile 2012.

Valeria Parisi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Clochard
Roma

Vaticano: clochard allontanati da piazza San Pietro

22 settembre 2017 di Alice Scolamacchia

Gendarmeria vaticana ha allontanato i senzatetto per esigenze di “decoro” pubblico in un luogo frequentato da migliaia di pellegrini e turisti. Il direttore della Sala stampa della Santa Sede: “Questioni di sicurezza”. La sera potranno continuare a dormire sotto portici.