Sciopero nazionale Enav: Alitalia corre ai ripari

Attualità

Sciopero nazionale Enav: Alitalia corre ai ripari

Alitalia

Dalle 13 alle 17, Unica e Licta hanno annunciato uno sciopero contro la questione della pensioni e i cambiamenti imposti dalla legge Fornero.

Lo sciopero annunciato per il 17 giugno, dalle ore 13 alle ore 17, coinvolgerà i trasporti aerei. A scioperare sono, nello specifico, i controllori Enav che vogliono dichiarare la loro disapprovazione all’ultima modifica in ambito pensionistico. Secondo le ultime modifiche, infatti, alcuni controllori andranno in pensione a 60 anni mentre altri a 67. A 60 anni però i controllori perdono l’idoneità ad operare. Questo comporterebbe che per 7 anni questi esodati non troveranno collocamento.

Nonostante il “fermo” imposto a più di 500 voli, Enac (l’Ente Nazionale Aviazione Civile) ha stilato una lista di voli che devono essere garantiti nonostante lo sciopero. Sono assicurati i voli dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, gli orari di punta.

Fino all’ultimo momento lo sciopero era ancora in dubbio.

Infatti, il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio aveva inizialmente emesso un’ordinanza (n. 185T del 13/06/2016) che avrebbe fatto slittare lo sciopero a data da destinarsi. Si sarebbero così evitati numerosi disagi. Senza alcun preavviso però, ha poi sospeso l’ordinanza permettendo così l’avvio dello sciopero Enav.

Nonostante il poco preavviso, la compagnia Alitalia è corsa ai riparti mettendo a punto un piano di emergenza. Per diminuire i disguidi, Alitalia ha invitato i passeggeri a controllare preventivamente lo stato del volo sul sito internet di Alitalia o contattando il numero verde. Così facendo i passeggeri rimasti “a terra” eviterebbero lunghe attese in aeroporto. Inoltre, per chi fosse già in loco, la compagnia aerea sta proponendo soluzioni alternative di viaggio per giungere, magari con disguidi, alla stessa destinazione. Unica pecca di questo piano è che i passeggeri dovranno sopportare il ritardo imposto. Terminato lo sciopero potranno raggiungere la propria destinazione.

Situazione critica a Fiumicino, dove i voli cancellati sono quasi 70.

Il Movimento 5 stelle da il via alle polemiche. Secondo i “grillini” è strano che lo sciopero avvenga contemporanea alla partita dell’Italia. E’ già successo lunedì scorso con lo stop dell’Atac.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Enrica Marrelli 447 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook