Scomparsa Bozzoli, il mistero della fumata ‘anomala’ dai forni della fonderia

Cronaca

Scomparsa Bozzoli, il mistero della fumata ‘anomala’ dai forni della fonderia

Non erano buoni i rapporti fra Bozzoli e il fratello, entrambi proprietari della fonderia e addirittura, secondo la moglie di Bozzoli, il marito temeva per la sorte dei suoi familiari. Questo emerge dalle dichiarazioni rese ai carabinieri di Tavernole sul Mella, dalla moglie dell’imprenditore scomparso nella serata dell’8 ottobre, e del quale si sono perse le tracce: ‘Negli ultimi mesi la situazione era diventata molto tesa. Infatti a causa del cambio generazionale ai vertici dell’azienda si erano creati screzi con la famiglia del fratello e addirittura mi diceva di avere paura per i propri figli‘, ha dichiarato la donna ai militari, nella mattinata successiva al giorno della scomparsa dell’uomo.

La donna è lucida nel ricostruire le vicende relative alla fonderia di Macherio, che negli ultimi tempi avevano reso sempre più tesi i rapporti tra i due titolari. Il fratello Adelio, dal canto suo, secondo quanto riportato in una intervista rilasciata al Giornale di Brescia, non ha nascosto i dissidi ma ha negato ogni addebito in merito alla scomparsa del fratello, professandosi innocente.

Dalle dichiarazioni degli operai, giungono particolari inquietanti, che riguardano proprio le ore in cui la scomparsa dell’uomo sarebbe avvenuta.

Proprio in quelle ore, dalla fonderia, si sarebbero levati dei fumi dall’odore e dalla consistenza giudicata ‘anomala‘.

Bozzoli ha sentito la moglie al telefono alle ore 19 della sera in cui era scomparso, promettendo che sarebbe tornato a casa da lì a poco tempo. La coppia aveva programmato una cena al ristorante. Dopodichè dell’uomo non si è saputo più nulla. Gli operai hanno riferito che l’uomo, alle 19,15 si era recato alle docce, ma nessuno dopo quel momento lo ha più visto. Secondo la Procura, l’uomo non sarebbe più uscito dalla fonderia, e la soluzione del caso sarebbe proprio legata a vicende relative all’azienda. Gli inquirenti hanno trovato le chiavi dell’auto ancora dentro l’armadietto e la sua Porsche parcheggiata. Adesso le indagini sono concentrate sui forni.

2 Trackback & Pingback

  1. Scomparsa Bozzoli, il mistero della fumata ‘anomala’ dai forni della fonderia | Braincell
  2. Scomparsa Bozzoli, il mistero della fumata ‘anomala’ dai forni della fonderia | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche