Scontrini fiscali inevasi: la Finanza chiude otto negozi COMMENTA  

Scontrini fiscali inevasi: la Finanza chiude otto negozi COMMENTA  

Giro di vite sugli scontrini fiscali, la Finanza chiude otto negozi

L’episodio accaduto a Corigliano Calabro. L’evasione, anche sotto questo punto di vista, resta comunque molto alta

L’ACCADUTO – La guardia di finanza di Corigliano ha scoperto nella zona di Sibari otto negozi che per diverse volte non avevano rilasciato gli scontrini ai clienti, continuando nel loro comportamento irregolare. Dopo aver posto sotto sigillo le attività gestite dagli esercenti non in regola, gli uomini delle Fiamme Gialle dovranno ora decidere se chiudere o meno definitivamente questi esercizi commerciali. L’episodio è indicativo si un cattivo costume purtroppo fin troppo diffuso nel nostro paese, in particolare nelle zone del sud. Abitudine che fa male all’esercente stesso, che si trova a rischiare di dover pagare multe salatissime e addirittura rischia di vedersi chiudere il negozio, ma anche allo Stato, quindi a tutti noi che ci vediamo privare di molti servizi che lo Stato ci dovrebbe.

LA COLPA AL DETTAGLIO – Si tratta di gravi violazioni applicate alla effettiva vendita di beni senza scontrino nè ricevuta oppure con scontrino di importo inferiore e quindi senza il pagamento dell’I.V.A e delle imposte sul reddito da parte del commerciante che ha emesso tali scontrini irregolari. In questi casi casi la Guardia di Finanza segnala le violazioni all’Agenzia delle Entrate che dispone la chiusura che si realizza ad opera dei finanzieri con la materiale chiusura dell’esercizio ed il ritiro della licenza. All’attività vengono quindi apposti i sigilli e le pattuglie di militari, nei giorni successivi, provvederanno a controllare l’effettiva chiusura dell’attività.

Ovviamente però non basta un episodio a far scattare il fermo dell’attività: in tema di sanzioni, la normativa sull’obbligo di rilascio dello scontrino o della ricevuta fiscale prevede, nel caso si rilevino quattro violazioni commesse in tempi diversi, anche la sanzione della sospensione dell’autorizzazione amministrativa e quindi la temporanea o definitiva chiusura dell’attività.

Leggi anche

About Modestino Picariello 509 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*