Scontrini: uno su due falso a Roma e provincia

Roma

Scontrini: uno su due falso a Roma e provincia

L’emissione di scontrini falsi non si ferma a Roma e provincia; gli ultimi controlli della Guardia di Financa, oltre diecimila effettuati su scontrini e fatture emesse dai negozi ed in particolare dai bar della Capitale, hanno dato come risultati cifre allarmanti: ben il 54% è infatti risultato irregolare, con 2680 scontrini falsi staccati nella sola Roma, pari al 64% su un totale di 4130. Irregolarità importanti anche nelle ricevute: ne sono state riscontrate 457 su 705 controlli, dati questi che fanno riferimento al primo semestre del 2016.

Ma le irregolarità non si fermano qui: le autorità hanno riscontrato diversi casi di mancata autorizzazione amministrativa degli esercizi commerciali o ancora di ristoranti che sullo scontrino includevano costi aggiuntivi per il coperto. Un falso registratore di cassa è stato scoperto in un bar molto conosciuto del centro storico di Roma, posizionato sotto al registratore vero, per emettere scontrini apparentemente perfetti ma in realtà mai registrati negli incassi del locale.

Questo strategemma truffaldino ha permesso di occultare incassi per un ammontare di ben 650 mila euro, con un’evasione dell’Iva pari a 65 mila euro. Sono state ben 76 le attività chiuse negli ultimi mesi, 37 delle quali a Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...