Scontro Frecciarossa: sotto sequestro i binari COMMENTA  

Scontro Frecciarossa: sotto sequestro i binari COMMENTA  

 

I binari 4 e 5 della stazione Termini e i due treni Frecciarossa – provenienti rispettivamente da Milano e Napoli – che si sono scontrati alle 19 di giovedì scorso, sono stati posti sotto sequestro. Questa è stata la decisione presa dalla procura che ha aperto un fascicolo contro ignoti per disastro colposo.

Leggi anche: Sanità, Istituto Galeazzi: pioggia di avvisi di garanzia


Secondo i primi accertamenti, la causa della collisione sarebbe stata il cedimento di una parte del binario di scambio. E’ così che il treno Frecciarossa proveniente dal nord, ha deragliato andando ad urtare contro il treno che arrivava da Napoli.

Leggi anche: Mestre nel mirino. Parla la Procura: “Indagine con equilibrio”


Fortunatamente, il bilancio dei feriti è stato limitato a circa una decina di persone tra dipendenti e passeggeri.

Nessun errore umano, dunque, ne carrelli che si sono staccati o atti di sabotaggio. Il problema sarebbe in in un buco di circa un centimetro e mezzo presente nel tratto di binario di scambio, segno evidente di usura e delle condizioni delle rotaie.


Su questo fronte, si muoveranno le due inchieste, quella della procura e quella di Trenitalia per capire da quanto tempo non avveniva la manutenzione nello scalo di Termini.

L'articolo prosegue subito dopo


Intanto, sono numerosi i disagi per la circolazione ferroviaria: soppresse le fermate a Termini, con conseguenti deviazioni su Roma Tiburtina.

Leggi anche

senzatetto-riconosciuta-a-roma
Roma

Giovane senzatetto avvistata a Roma non è Maddie McCann

Se n'è parlato tutto il giorno e poche ore fa finalmente il mistero è stato risolto. Il padre della giovane senzatetto che per molti assomigliava a Madeleine McCann, la bimba scomparsa in Portogallo nel 2007, ha riconosciuto la giovane; ma la sua identità non è quella di Madeleine: si tratta di Embla Jauhojärvi, una ragazza svedese di 21 anni che il padre ha spiegato soffrire della sindrome di Asperger. La giovane è stata fermata tra le strade del cento storico di Roma da diversi giornalisti, dopo che si era sparsa la voce della sua somiglianza con la bambina scomparsa nel Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*