Scontro tra tifoserie: rimane in carcere solo uno dei 5 tifosi napoletani

Napoli

Scontro tra tifoserie: rimane in carcere solo uno dei 5 tifosi napoletani

udinese-napoli Domenica scorsa, prima che la partita iniziasse, ci sono stati gravi scontri tra le opposte tifoserie: friulane e napoletane. La situazione è stata ristabilita attraverso l’intervento dei poliziotti, ma tra sassi ed oggetti di vario genere gettati dall’immotivato nervosismo hanno innescato una zuffa tra le diverse fazioni, difficile da sedare. Sono stati feriti tre poliziotti e purtroppo accoltellato un sostenitore dell’udinese. Individuati i cinque napoletani, protagonisti degli scontri con la polizia, ora, solo uno resta in carcere con l’accusa di concorso in lesioni. Il gip del Tribunale di Udine Venditti, ha confermato gli arresti evitando le misure cautelari in carcere per cinque casi. E’ora detenuto solo un tifoso, perchè avendo assistito da vicino alla grave azione compiuta ai danni del sostenitore friulano, è accusato di concorso in lesioni aggravate. Ai napoletani incriminati è stato comunque notificato il divieto assoluto, per la durata di cinque anni, a partecipare agl’incontri sportivi nazionali di serie A, B, C ed ovviamente alla: Champions league, Europa league e Coppa Italia. (foto by tuttosport.com)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...