Scoperta Acqua Primordiale di 1,5 miliardi d’anni fa in Canada COMMENTA  

Scoperta Acqua Primordiale di 1,5 miliardi d’anni fa in Canada COMMENTA  

Una tasca d’ acqua primordiale è stata scoperta nelle profondità di una miniera d’oro canadese. Essa potrebbe fornire indizi vitali circa il modo in cui si è evoluta la vita sulla Terra.


Diversi scienziati provenienti da università in Gran Bretagna e Canada dicono che l’acqua è di almeno 1,5 miliardi di anni fa – e può in realtà essere molto più antica. Eventuali microbi rilevati all’interno si sarebbero evoluti in un percorso completamente separato da qualsiasi cosa conosciuta in superficie.


L’acqua è stata trovata tramite infiltrazioni da pozzi trivellati dai minatori quasi a 1,5 chilometri sotto Timmins, Ontario, ed è di gran lunga la più antica sacca d’ acqua mai scoperta.


Piccole quantità di acqua possono essere anche trovate intrappolate nella roccia minerale, ma l’unica altra vera e propria sacca d’ acqua antica nota agli scienziati è stata trovata in Sud Africa a Witwatersrand Basin diversi anni fa. L’acqua di quel sito è stata stimata avere “solo” decine di milioni di anni, in ogni caso già conteneva prove della vita primordiale.

L'articolo prosegue subito dopo


Secondo il professor Chris Ballentine dell’Università di Manchester, le acque sudafricane hanno una “chimica quasi identica” a quella del sito trovato in Canada e soprattutto, “che contengono microbi che si sono adattati a quell’ambiente.”

Gli scienziati sono ottimisti sul fatto che una scoperta simile possa essere effettuata seguendo una attenta analisi delle acque da Timmins quanto è un ecosistema potenzialmente vitale.

Anche se è stata a lungo nascosta lontano da qualsiasi luce, la sua composizione chimica comprende idrogeno disciolto e gas metano che potrebbe sostenere alcuni tipi di microrganismi.

L’acqua è stata testata utilizzando una procedura di laboratorio complessa che coinvolge studi su isotopi di elementi comuni – come l’idrogeno e l’elio – che decadono a intervalli noti. Gli isotopi del gas nobile xeno, sono utilizzati anche per ottenere una stima approssimativa di quando l’acqua è rimasta l’ ultima volta in contatto con l’atmosfera di superficie.

Questo processo dà solo un’idea massima di età dell’acqua e gli scienziati pensano che potrebbe essere stimata da 1,5 a 2,5 miliardi di anni fa. Sono cifre impressionanti, che precedono la scomparsa dei dinosauri avvenuta 750 milioni di anni ed offrono uno sguardo sul momento in cui la Terra era alla metà della sua età attuale.

Se la prova della vita – per quanto semplice – venisse rilevata, si aprirebbe ogni sorta di possibilità. Marte, per esempio, potrebbe essere stato un luogo più caldo e umido nel suo lontano passato, e gli scienziati non hanno scontato le possibilità che la vita di micro-biologico potrebbe aver sviluppato miliardi di anni fa.

Secondo Carol Stoker, un ricercatore della NASA, “Se si va indietro al molto primordiale della Terra e di Marte, per il primo miliardo di anni dopo le superfici raffreddate, la Terra e Marte sembravano molto simili.”

Marte ha ancora acqua presente nelle sue calotte polari, e vi è la probabilità che sacche di acqua siano anche intrappolate nelle profondità della sua superficie.

Le ramificazioni di vita rilevate nell’acqua canadese sono, pertanto, profonde. Come dice Carol Stoker, “La logica è, quello che è successo sulla Terra, non potrebbe essere accaduto anche su Marte?”

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*