Scoperta shock a Rio, scoperti cadaveri di 40 neonati COMMENTA  

Scoperta shock a Rio, scoperti cadaveri di 40 neonati COMMENTA  

111

Quaranta cadaveri di neonati sono stati rinvenuti all’interno di un ospedale di Rio de Janeiro, in Brasile. Una scoperta shoccante, avvenuta nell’obitorio del nosocomio universitario ‘Pedro Ernesto’ gestito dal governo locale.

I 40 corpicini erano tutti accatastati nelle celle frigorifere e alcuni di loro si trovavano nell’ospedale dal 2009; una situazione che Ana Cristina Huth Macedo della procura minorile ha definito ‘spaventosa’. Su tutti i corpi verrà effettuato l’esame del Dna per riuscire a identificarli dal momento che 15 di loro non hanno ancora un nome.

Si è però scoperto che uno dei neonati, nato di sei mesi e del peso di soli 800 grammi era figlio di una consumatrice di crack.

L’ospedale ha ammesso errori e ha aperto un’inchiesta interna per capire come sia stato possibile che 40 cadaveri giacessero in stato di abbandono nell’obitorio.

L'articolo prosegue subito dopo

Intanto il direttore dell’ospedale è stato convocato dalla procura.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*