Scoperto l’interruttore della paura, è nel cervello COMMENTA  

Scoperto l’interruttore della paura, è nel cervello COMMENTA  

8b

Il nostro cervello è un insieme di circuiti nervosi, molti ancora sconosciuti. Per gli scienziati studiarlo è una grande sfida e ogni scoperta è un successo. Questa volta il riconoscimento va diviso tra due gruppi di studiosi, uno del Cold Spring Harbor Laboratory (CSHL) a New York guidato da Bob Li e il secondo dell’università di Puerto Rico guidato da Gregory Quirk e la scoperta pubblicata su Nature, una delle più importanti riviste scientifiche, è “l’interrurttore della paura”.Una struttura del cervello, l’amigdala, a forma di mandorla, è la centralina delle emozioni al cui interno è memorizzata ed organizzata la paura, l’emozione che provoca ansia e fobie ad almeno 40 milioni di adulti nel mondo a cui diventa difficile affrontare le situazioni più semplici, come guidare l’automobile o salire su un ascensore o su un aereo.

Una parte della scoperta che riguarda l’amigdala è meno recente ed ora è stata confermata dalla scoperta che la stessa è governata da un gruppo di neuroni legati al talamo, questi e i messaggeri chimici che collegano le due aree potrebbero esse re utilizzati per assimilare nuovi farmaci per la cura di ansia e le fobie.

Leggi anche

appendice
Salute

Appendice: ecco a cosa serve

Individuata da un gruppo di ricercatori della Midwestern University la funzione specifica dell'appendice, un tempo considerata mera vestigia filogenetica. Conosciuta anche come appendice vermiforme o appendice cecale, l'appendice è un Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*