Scoperto e portato alla luce il cranio di un T-Rex in Montana COMMENTA  

Scoperto e portato alla luce il cranio di un T-Rex in Montana COMMENTA  

Scoperta straordinaria e destinata ad entrare nella storia, quella effettuata dai paleontologi del Burke Museum di Seattle che hanno scoperto e recuperato il cranio, perfettamente conservato ed ancora integro, di un T-rex del peso superiore ad una tonnellata. Ma non solo: i paleontologi stanno lavorando al recupero dell’intero corpo del tirannosauro con scavi che proseguono senza sosta in Montana, dove è stato trovato lo scheletro e ad oggi ne è stato portato alla luce circa il 20%. Secondo le prime analisi sembra che il T-rex abbia vissuto all’incirca 15 anni nel Cretaceo, ovvero il terzo nonchè ultimo periodo dell’era mesozoica.


Uno scavo di straordinaria importanza dunque in quanto oltre al cranio dell’esemplare di dinosauro sono stati trovati molti fossili di ossa quali bacino, costole, vertebre e ossa mascellari.

Nel frattempo il cranio integro è stato trasportato al Burke Museum di Seattle: prima della fase di trasporto, per evitare qualsiasi rischio di danneggiamento, è stato ricoperto con gesso protettivo.

La zona nella quale è stata fatta questa importante scoperta è nota per la presenza di un gran numero di fossili risalenti proprio al Creataceo e ad altri periodi dell’era mesozoica.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*