Scott Wade: il ” da Vinci della Polvere “ COMMENTA  

Scott Wade: il ” da Vinci della Polvere “ COMMENTA  

Ecco alcune immagini “sporche” che abbiamo trovato su internet e che non vi metteranno nei guai per averle guardate…

Scott Wade è stato chiamato il “da Vinci della Polvere” perché usa sporchi e polverosi parabrezza e vetri di vetture come fossero la sua tela. La sua opera è stato vista in televisione in oltre 20 paesi, e su riviste e giornali di tutto il mondo.


Scott ha vissuto su una strada sterrata nel centro del Texas per oltre 20 anni, quindi le vetture erano sempre coperte di polvere. Ha trascorso un sacco di tempo a scarabocchiare su di loro. Suo padre era un grande disegnatore dilettante e ha influenzato Scott, perché la sua naturale tendenza era quella di disegnare delle facce buffe. Un giorno, mentre stava masticando il bastoncino di un ghiacciolo, ha notato come la fine del bastone smozzicato avesse formato delle piume e ha avuto l’idea di usarlo come strumento. Scott ha amato subito l’effetto che produceva, così ha tirato fuori tutti i suoi pennelli artistici e ha iniziato ad usare anche loro. Una cosa tira l’altra e … beh, date un’occhiata qui sotto.


1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

Quando gli è stato chiesto se si sentiva triste quando la pioggia lavava via il suo duro lavoro, Scott rispose: ” Non proprio. A volte sento un po’ di rammarico, ma in realtà è bello, perché significa che posso poi farne un’altro! L’impermanenza di questa forma d’arte è una delle cose che mi piace molto.

Per prima cosa, mi aiuta a non prenderla troppo sul serio e di divertirmi davvero con essa. Ma la cosa più importante, mi ricorda che tutta la vita è transitoria, che non saremo qui tutto questo tempo, e di godere davvero la meraviglia e la bellezza, mentre siamo qui.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*