Come scrivere un curriculum vitae perfetto

Come scrivere un curriculum vitae perfetto

Lavoro

Come scrivere un curriculum vitae perfetto

Come scrivere un curriculum vitae perfetto
Come scrivere un curriculum vitae perfetto

Prendiamo in esame alcuni aspetti fondamentali per la stesura del curriculum vitae, che non deve essere prolisso ma di facile consultazione.

Per essere assunti occorre generalmente sostenere un colloquio. Per riuscire ad ottenerlo occorre presentarci nel migliore dei modi attraverso il nostro Curriculum Vitae. Esso è infatti il primo documento che ogni datore di lavoro vede di noi.

E’ fondamentale, perciò, attirare l’attenzione con il nostro curriculum vitae, adottando le giuste tecniche ed evitare alcuni errori frequenti, che possono rendere il nostro CV non sufficientemente attraente.

Ecco alcuni consigli per una stesura corretta e accattivante del curriculum vitae:

  1. La sintesi è un dono: non occorre scrivere dei “poemi” ma sono sufficienti una massimo di due facciate.
  2. Essere schematici: per rendere il nostro curriculum vitae più facile da scorrere. Creare, quindi, delle sezioni ordinate sia dal punto di vista grafico sia dal punto di vista logico.
  3. Punti di rilevanza: sarebbe utile far comprendere subito al nostro lettore cosa ci rende perfetti per il lavoro per cui ci stiamo candidando, in modo tale che sia interessato a continuare la lettura del nostro CV (ad esempio eventuali esperienze analoghe già avute).
  4. Evitare le presentazioni troppo originali: usare uno stile tradizionale di redazione del Cv, evitando colori particolari o stili particolari di redazione.
  5. Non utilizzare parole scontate: evitare di utilizzare parole come “entusiasta”, “appassionato”, “creativo” ma cercare di mettere in evidenza le competenze acquisiste nelle precedenti esperienze di lavoro.

    Non compilare, quindi, una semplice lista di mansioni svolte, ma sottolineare le competenze acquisite.

  6. Sfruttare la parte visiva: sarebbe opportuno colpire immediatamente l’attenzione del nostro lettore utilizzando il “grassetto” o caratteri più grossi per evidenziare le competenze rilevanti. Se il nostro curriculum lo pubblichiamo su Linkedin è fondamentale utilizzare parole chiave per farci trovare più facilmente.
  7. Social: se necessario, in quanto il lavoro lo richiede, far presente che si è attivi sui social network.
  8. Rendersi raggiungibili: non dimenticare di mettere i nostri recapiti (telefono cellulare, indirizzo di posta elettronica) in modo da essere facilmente contattabili.
  9. Attenzione agli hobby: non omettere di curare questa parte relativa a come trascorriamo il nostro tempo libero, perché da questa sezione vengono recepite informazioni sulla nostra persona. Non limitarsi ad un semplice elenco dei nostri hobby ma dettagliarli bene (ad esempio non mettere solo “pratico sport”, “mi piace leggere” ma scrivere ” pratico tennis” e ” mi piace leggere libri gialli”).
  10. Evidenziare le soft skills: sono le competenze trasversali.

    Sono sempre più importanti perché ci permettono di far capire al nostro lettore cosa sappiamo fare oltre al lavoro per cui ci stiamo candidando. Ad esempio: la nostra capacità di fare presentazioni, oppure di parlare in pubblico, oppure le nostre buone capacita organizzative.

Questi consigli sono validi per ogni tipo di candidatura. In ogni caso dobbiamo ricordarci di mettere in risalto le informazioni anche in base al tipo di posto che stiamo cercando.

Per avvocati

Ad esempio in questo settore fin dalla lettera di presentazione occorre evidenziare subito l’ambito di attività svolta ed i risultati ottenuti. Inoltre è importante segnalare se abbiamo avuto già esperienza in questo campo e con chi abbiamo lavorato.

Per dipendente di enti pubblici

La selezione in questo settore va per concorsi e quindi sono fondamentali le parole chiave da inserire, in quanto rendono più visibile il nostro curriculum vitae. E’ sempre più richiesto il curriculum EUROPASS (il curriculum europeo), strumento fondamentale per chi vuole muoversi in Europa.

Per dipendente di enti privati

Anche in questo settore sono validi i consigli che abbiamo suggerito.

Ricordiamo comunque che ormai esistono molti siti e agenzie di recruiting che pubblicano annunci e cercano di facilitare l’incontro tra domanda e offerta.

Per insegnanti

E’ richiesto solitamente il curriculum vitae EUROPASS o meglio conosciuto come “curriculum europeo”che cerca di aprire le porte allo studio ed al lavoro in Europa.

Tra i servizi da segnalare:

a. Europass Mobilità: un documento per registrare le conoscenze e le competenze acquisite in un altro paese europeo.

b. Europass Supplemento al Certificato: un documento che descrive le conoscenze e le competenze acquisite dai possessori di certificati d’istruzione e formazione professionale.

c. Europass Supplemento al Diploma: un documento che descrive le conoscenze e le competenze acquisite dai possessori di titoli d’istruzione superiore.

d. Euroguidance: è la rete dei Centri Nazionali delle risorse per l’orientamento professionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche