Scuola, precaria minaccia di darsi fuoco a Montecitorio COMMENTA  

Scuola, precaria minaccia di darsi fuoco a Montecitorio COMMENTA  

Una donna ha minacciato di darsi fuoco in piazza Montecitorio. E’ accaduto durante il sit-in dei docenti inidonei e degli amministrativi della scuola: la donna di 55 anni, pecaria Ata, ha improvvisamente estratto una bottiglietta di alcol e un accendino e ha detto di volersi dare fuoco. I colleghi l’hanno però fermata, aiutati da altri manifestanti, prima che l’intenzione si trasformasse in tragedia. La 55enne è di origine campana, separata e versa in condizioni di salute precarie: non riceve alcuno stipendio dal mese di giugno. E’ stata soccorsa dai sanitari del 118, poichè a causa del forte stress ha avuto anche un lieve malore ma ha rifiutato il trasporto in ospedale.

Leggi anche: Concorsone scuola tra prove scritte e posti disponibili

Leggi anche

Finlandia: uccise a fucilate amministratrice e due giornaliste
Esteri

Finlandia: uccise a fucilate amministratrice e due giornaliste

 Tre donne: la presidente cinquantenne del consiglio comunale di Imatra, Tiina Wilén-Jappinen e due giornaliste, una trentenne l'altra sui cinquanta, sono state assassinate da un uomo. Tre donne  assassinate da un uomo solo, il 23enne Jori Lasonen, proprio all'entrata di un ristorante nel quartiere della vita notturna della cittadina meridionale di 28mila abitanti a circa 230 chilometri dalla capitale Helsinki e non lontano dal confine russo. L'uomo è un pregiudicato che nel 2013 aveva già aggredito con un pugnale alcuni passanti, uomo che è stato arrestato ed è adesso sottoposto a stringenti interrogatori. Afferma però  la portavoce della polizia, la Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*