Se indossate gli shorts e vi stuprano, non lamentatevi

Attualità

Se indossate gli shorts e vi stuprano, non lamentatevi

Questa è la frase incriminata, pronunciata dallo scrittore sardo Marco Cubeddu all’interno di un suo articolo pubblicato qualche giorno fa nella rubrica “Intransigenze” del giornale Il Secolo XIX, che continua a suscitare polemiche per il contenuto provocatorio nei confronti delle donne. L’autore racconta di un suo viaggio per l’Italia e di tutte le ragazzine appena quattordicenni che ha incontrato per strada che indossavano shorts cortissimi. In effetti lo short in estate è un capo di abbigliamento che va molto forte.

Cubeddu ha attribuito il pensiero esternato ad un’amica definendola non bigotta e ha detto:“ Non possono lamentarsi se poi le stuprano”. Sempre nello stesso articolo, poi, lo scrittore ritiene inutile la definizione di femminicidio per definire quello che comunque resta sempre un omicidio.

4 Commenti su Se indossate gli shorts e vi stuprano, non lamentatevi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche