Se la madre fuma il rischio di morte dei neonati è elevato COMMENTA  

Se la madre fuma il rischio di morte dei neonati è elevato COMMENTA  

Circa 300 bambini muoiono ogni anno, di solito in età compresa tra uno e quattro mesi.
Nove su dieci vittime hanno avuto madri che hanno fumato durante la gravidanza, ha rivelato un importante studio.

Gli scienziati che hanno condotto la ricerca avvertono che le madri che fumano hanno quattro volte più probabilità di vedere il proprio figlio morire.

Il rapporto, della Bristol University’s institute of child life and health, chiede al governo di vietare le donne in attesa di acquistare tabacco.

Gli autori precisano che il fumo in presenza di donne incinte e bambini dovrebbe essere considerato come ‘anti-sociale, potenzialmente pericoloso e inaccettabile’.
Il dottor Peter Fleming e il dottor Peter Blair hanno
basato la loro analisi sui dati provenienti da 21 studi internazionali sul fumo e la sindrome della morte improvvisa infantile.

Il Dr Blair ha detto: ‘Se il fumo è una causa di SIDS, come l’evidenza suggerisce che è, noi pensiamo che se tutti i genitori smettono di fumare da domani oltre il 60 per cento delle morti per SIDS potrebbe essere evitato.’

Il rapporto invita il Governo ‘a sottolineare gli effetti negativi dell’esposizione al fumo di tabacco per i neonati e tra le donne gravide.

L'articolo prosegue subito dopo

Si è riscontrato che molte donne ignorano i rischi del fumo durante la gravidanza.
Dicono che il fumo può avere un effetto sulle sostanze chimiche del cervello nel feto, o potrebbe impedire ai polmoni lo sviluppo in modo corretto.

Negli ultimi 15 anni, il numero delle madri incinte che fumano è sceso dal 30-20 per cento.
Tuttavia, la percentuale delle vittime è salita dal 57 per cento nel 1984 al 86 per cento nel 2003.
Il Dr Blair ha detto: ‘Il rischio di morte infantile improvvisa è notevolmente aumentato, sia in caso di esposizione prenatale e postnatale al fumo di tabacco.
‘Dobbiamo cercare di raggiungere una “zona senza fumo” intorno a donne incinte e bambini. La riduzione dell’esposizione prenatale al fumo di tabacco, riducendo il fumo in gravidanza, e l’esposizione post-natale al tabacco, non consentendo di fumare in casa, ridurrà sostanzialmente il rischio di SIDS. ‘

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*