Se non lo scrivi tu, lo scrive un’altro

Guide

Se non lo scrivi tu, lo scrive un’altro

La parte più difficile di essere uno scrittore non è lo scrivere, ma avere confidenza con il tuo lavoro per capire quanto sia buono.

Oggi, un neo scrittore può venir facilmente scoraggiato dalle informazioni che si trovano per internet; hanno a che fare con porte sbattute in faccia che non fanno che abbassare la propria autostima. Questa cosa può buttare giù qualsiasi scrittore finché non impara a farsi forte e passare quest’ostacolo.

Da dove deve cominciare uno scrittore? Dovrebbe iscriversi a riviste dedicate agli scrittori e controllare quando vengono fatte delle conferenze riguardo al mondo della letteratura.

Ora che abbiamo le risorse, l’unico ostacolo è la paura. Quando se ne andrà? Se ne andrà? Ricordate che se non scrivete ciò che avete nella mente, sappiate che qualcun’altra lo scriverà al posto vostro. Non vorreste certo che un’altro condivida una storia al mondo quando in realtà è tua, vero?

La paura di solito nasce dall’idea di dover essere perfetti.

Di essere degli autori perfetti. Di scrivere uno libro perfetto. La vita non sarà mai perfetta. Il libro che scriverai non sarà mai perfetto. Mirare alla perfezione ti distruggerà. Invece di aspettare il giorno perfetto per scrivere il libro perfetto, inizia oggi a scrivere un libro imperfetto. Quando questi ostacoli spariranno, ti chiederai di che cosa avevi paura. Il vero ostacolo sei proprio te stesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*